Seguici sui Social



Calcio

Buon compleanno Juve Stabia: 114 anni di storia e amore

Pubblicato

il

juve stabia tifosi


Buon 114esimo compleanno Juve Stabia!

La Juve Stabia compie gli anni: oggi sono 114 per uno dei club più antichi della Campania e dell’intero meridione. Una società, quella gialloblu’, che ha partecipato praticamente a tutte le categorie del calcio italiano, tranne una, quella più importante: la Serie A. E in un giorno tanto importante quanto triste per il periodo storico che la popolazione mondiale sta vivendo, il nostro augurio è quello di vedere presto volare le Vespe sui campi della massima serie del calcio tricolore. Nella sua lunga storia, la Juve Stabia vanta: 1 campionato campano, 3 campionati di serie D, 1 campionato di Lega Pro, 1 campionato di C2, 3 campionati di C1, 1 Coppa Italia di D e una Coppa Italia di Serie C

LA STORIALa storia calcistica di Castellammare di Stabia ebbe origine nel 1907, quando nacque lo Stabia Sporting Club, società fondata dai fratelli Romano e Pauzano Weiss. Dopo alcuni anni di attività in ambito locale, il club si affiliò alla FIGC Campania nel 1914 e iniziò l’attività ufficiale disputando dei campionati di Terza Categoria.Fu ricostituito nel dopoguerra: infatti nel 1919 riprese le attività grazie all’avv. Vincenzo Bonifacio, e nel 1920 attraverso una fusione con lo Sport Club War (club stabiese fondato l’anno prima) ottenne l’accesso al campionato di Promozione 1919-1920.In seguito, aderì al C.C.I. e partecipò al campionato di Prima Divisione 1921-1922, massimo livello dell’epoca. Nel 1924 retrocesse in Seconda Divisione per problemi economici, ma tornò al primo livello dopo appena un anno. Tuttavia, retrocesse nuovamente nel 1925-1926 e restò in Seconda Divisione fino al 1929. Nel frattempo, economicamente dissestata retrocesse ancora una volta, stavolta in modo volontario nel 1930, cambiando anche denominazione in Football Club Stabiese. Questa società infine fallì nel 1933.

ASSOCIAZIONE CALCIO STABIAL’A.C. Stabia, il nuovo club dovette ripartire da zero, come una neoaffiliata. Pertanto iniziò la sua storia dalla Terza Divisione. Nel 1945 vinse il Campionato campano, dopo un avvincente testa a testa con la Salernitana. In quegli anni la compagine di Castellammare di Stabia aveva tra le proprie fila il celebre calciatore Romeo Menti, a cui è dedicato lo stadio cittadino.Il 17 giugno 1951 lo Stabia raggiunse la Serie B, operazione compiuta vincendo per 2-0 (doppietta di Cereseto) nello spareggio contro il Foggia sul campo neutro di Firenze. Tuttavia concluse la stagione 1951-1952 all’ultimo posto e di conseguenza retrocedette in cadetteria, incontrando, però, squadre blasonate come Genoa e Roma (quest’ultima vincitrice del campionato). Infine, a seguito di un’altra retrocessione, nella fine della Serie C 1952-1953, fallì per inadempienze finanziarie, non iscrivendosi dunque alla IV Serie 1953-1954.

DALLA SS JUVENTUS STABIA ALL’AC JUVE STABIAA seguito del fallimento dello Stabia, a Castellammare una società minore, la S.S. Juventus Stabia fondata già nel 1935 da Salvatore Russo ed affiliatasi alla federazione nel 1945, divenne così la prima squadra cittadina, e per tale occasione cambiò i colori della propria maglia: dalle strisce bianconere passò alle strisce gialloblù. Anche i colori del precedente Stabia erano il blu ed il giallo, e tali colori sono gli stessi del gonfalone comunale.La Juventus Stabia, nel 1953 militò nella Promozione Campania (quinto livello del calcio italiano). Nel 1971 fu promossa in Serie C, ma retrocesse due anni dopo, ritornando in Serie D. Fino al 1993 oscillò tra Serie D e Serie C2, fino a quando non fu promossa nuovamente nel terzo livello, che nel frattanto era stato rinominato Serie C1.La formazione stabiese che affrontò la finale dei play-off del 1993-1994.Nel 1994 sfiorò addirittura la Serie B, ma fu fermata in finale nel derby con la Salernitana.Nel 1996 modificò la propria ragione sociale in A.C. Juve Stabia, e nel 1999 sfiorò di nuovo la promozione in cadetteria, non raggiunta a causa della sconfitta contro il Savoia. L’anno seguente invece retrocesse, prima di fallire definitivamente nel 2001.

DAL COMPRENSORIO STABIA ALL’ATTUALE SOCIETA’Nel 2001 la città di Castellammare di Stabia, privata di quella che era stata a lungo la squadra cittadina più rappresentativa, visse un vuoto calcistico della durata di una stagione (anche se in realtà in città era presente la Libertas Stabia, militante nelle categorie inferiori).Nel 2002 fu affiliato un nuovo titolo sportivo in Terza Categoria che, fondendosi con quello del Comprensorio Nola originò il Comprensorio Stabia. Tale operazione consentì al neocostituito sodalizio di partire dalla Serie D. Nel 2003-2004 divenne Società Sportiva Juve Stabia, e fu promossa in Serie C2, vincendo inoltre la Coppa Italia Serie D. Fino al 2011 oscillò tra terzo e quarto livello nazionale, e in questo periodo partecipò ad un triangolare valido per la vittoria della Supercoppa di Lega Pro Seconda Divisione, che tuttavia non ottenne. Nel 2011 fu promossa in Serie B battendo in finale play off l’Atletico Roma.Guidati dall’allenatore Piero Braglia, anche grazie alle 21 reti di Marco Sau nel campionato 2011-2012 gli stabiesi ottennero un importante traguardo: il 9º posto in cadetteria, il miglior risultato assoluto dal 1907. La squadra restò nella seconda serie nazionale per tre anni consecutivi: nell’ultima stagione in B, a seguito della sconfitta per 3-0 contro il Trapani, la squadra retrocesse matematicamente dalla serie cadetta.Nella stagione 2014-2015, grazie ai 70 punti ottenuti, la Juve Stabia si classificò quarta e raggiunse i play-off per accedere alla serie cadetta. Fu, però, eliminata al primo turno dopo aver perso ai tiri di rigore per 5-4 contro il Bassano. Nella stagione successiva le vespe conclusero al 10º posto con 42 punti, riuscendo ad evitare i play-out verso le ultime giornate. Nella stagione 2016-2017 si classificarono al quarto posto in Lega Pro (venendo poi eliminati ai play-off dalla Reggiana), così come nel 2017-2018, nella nuova Serie C: dopo aver eliminato la Virtus Francavilla nel secondo turno dei play-off, uscirono di scena agli ottavi, nuovamente contro la Reggiana, dopo due pareggi (0-0 in casa e 1-1 in trasferta), penalizzati dal peggior piazzamento in classifica nella stagione regolare nel proprio girone. La stagione di Serie C 2018-2019 vide la squadra disputare un ottimo campionato: battendo la Vibonese per 2-1 tra le mura amiche la squadra ottenne con due giornate d’anticipo la promozione in Serie B, dopo aver condotto la classifica dall’inizio del torneo. La stagione successiva nella serie cadetta la squadra campana disputa un buon torneo fino alla sosta forzata per la pandemia, ma alla ripresa del campionato con soli 5 punti conquistati nelle restanti 10 partite precipita fino al penultimo posto e ritorna nella categoria inferiore. FONTE WIKIPEDIA


Calcio

Serie C, la Lega ufficializza le date di playoff e playout

Pubblicato

il

serie c

Serie C, la Lega ufficializza le date di playoff e playout

La Juve Stabia ha osservato l’ennesimo turno di riposo nello scorso week-end causa Covid tra le fila del Catanzaro. Domenica prossima ci sarà il derby con la Casertana per provare a scalare qualche altra posizione in vista dei playoff. A proposito della post season, la Lega Pro ha reso noto il calendario della Fase Finale del Campionato Serie C per la stagione sportiva 2020-2021: il via alla fase a gironi dei playoff il 9 maggio, finale di ritorno prevista per il 13 giugno; previste gare di andate e ritorno a partire dalla fasi nazionali.

PLAYOFF

FASE PLAYOFF DEL GIRONE
1° Turno – Gara unica DOMENICA 9 MAGGIO 2021
2° Turno – Gara unica MERCOLEDI’ 12 MAGGIO 2021

FASE PLAYOFF NAZIONALE
1° Turno – Gara di Andata DOMENICA 16 MAGGIO 2021
1° Turno – Gara di Ritorno GIOVEDI’ 20 MAGGIO 2021

2° Turno – Gara di Andata LUNEDI’ 24 MAGGIO 2021
2° Turno – Gara di Ritorno VENERDI’ 28 MAGGIO 2021

FINAL FOUR

Semifinali – Gara di Andata MARTEDI’ 01 GIUGNO 2021
Semifinali – Gara di Ritorno DOMENICA 05 GIUGNO 2021

Finale – Gara di Andata MERCOLEDI’ 09 GIUGNO 2021
Finale – Gara di Ritorno DOMENICA 13 GIUGNO 2021

PLAYOUT

Gara di Andata SABATO 15 MAGGIO 2021
Gara di Ritorno SABATO 22 MAGGIO 2021

Continua a leggere