Seguici sui Social

Cronaca

Covid, in Campania 28 nuovi decessi: in aumento le terapie intensive

Pubblicato

il



Il rapporto tamponi/positivi si attesta 10,49%

A quasi due settimane dall’entrata in vigore della zona rossa resta sui dati elevati dell’ultimo periodo la diffusione del Covid in Campania. Sono 2.196, di cui 648 sintomatici, i nuovi positivi su 20.921 tamponi molecolari eseguiti: il tasso di incidenza risulta del 10,49%, sostanzialmente stabile rispetto al 10,84 di ieri. Nel bollettino giornaliero dell’Unità di crisi anche 28 vittime e 1.611 guariti. Sale l’occupazione dei posti letto, sia in terapia intensiva (161, +6) che in degenza (1.575, +6).Se la pandemia non perde colpi e mantiene sotto forte pressione le strutture sanitarie, altrettanto intenso è il lavoro per rafforzare l’erogazione dei vaccini. Sono partite questa mattina le vaccinazioni alla Stazione Marittima di Napoli, il secondo hub vaccinale aperto dall’Asl cittadina. Il primo week end dedicato al vaccino Astrazeneca è stato diviso a metà: stamattina erano convocati 400 cittadini del settore della scuola e dell’università, mentre nel pomeriggio tocca a 400 esponenti delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco.

Vaccini in corso anche alla Mostra d’Oltremare dove oggi sono partite le dosi Pfizer per le categorie dei fragili e dei disabili, con loro anche le seconde dosi degli ultraottantenni: in tutto i convocati oggi alla Mostra sono un migliaio. Domani si prosegue con lo stesso ritmo e le stesse categorie nei due hub vaccinali. Si attendono in serata i dati sulle dosi erogate e su coloro che hanno rinunciato all’inoculazione con il siero Astrazeneca. Si sa che le defezioni si sono verificate, malgrado gli appelli delle autorità istituzionali e sanitarie.

La speranza è che con il passare dei giorni si rafforzi la fiducia dei cittadini, mentre nell’azienda ospedaliera di Caserta sono partite oggi alcune vaccinazioni sperimentali con il siero ReiThera, che annovera tra i volontari anche lo scrittore Gianrico Carofiglio. Da segnalare anche il buon andamento della prima terapia attuata in regione con gli anticorpi monoclonali, all’Ospedale del Mare di Napoli. Il paziente ha 57 anni e presenta un quadro estremamente complesso: dializzato, diabetico e iperteso. Nonostante le pesanti comorbidità, è già oggi in netto miglioramento dopo la somministrazione.


Cronaca

Castellammare, 14enne insulta i carabinieri: denunciato

Pubblicato

il

Controlli straordinari in città: 11 sanzioni e quattro denunce dei carabinieri

Castellammare di Stabia. Operazione di controllo straordinario dei carabinieri a Castellammare di Stabia nella giornata di ieri dove sono state sanzionate 11 persone per violazione delle norme anticovid, nello specifico il mancato utilizzo della mascherina, e quattro denunce. I militari della compagnia stabiese insieme a quelli del Reggimento Campania hanno controllato 103 persone e 35 veicoli. Denunciato per minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale un 14enne del rione Moscarella e già noto alle forze dell’ordine: ha minacciato e insultato i militari cercando di sottrarsi al controllo.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, dal Plinio Seniore una lettera a Draghi: «Riaprire significa vanificare tutti i nostri sacrifici»

Un incensurato di 19 anni, invece, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio. In Via Traversa don Bosco è stato trovato in possesso di una stecca di hashish e 461 euro in banconote di piccolo taglio, somma ritenuta provento illecito. E ancora, un 33enne del posto è stato denunciato perché durante un controllo ha fornito ai militari false generalità. Infine un 45enne di Pompei è stato sorpreso alla guida di una moto da corsa nonostante non avesse mai conseguito la patente. Non sono mancate le sanzioni alla normativa anti-contagio: 11 le persone multate perché senza dpi. La metà di queste non aveva alcun motivo valido per essere in strada.

Continua a leggere