Seguici sui Social

Politica

Il sindaco: «Questa giunta arriverà a fine mandato». Ma è pronto a «mollare» le sue deleghe a due consiglieri

Pubblicato

il

il sindaco: «questa giunta arriverà a fine mandato». ma è pronto a «mollare» le sue deleghe a due consiglieri

«Questa sarà la giunta fino a fine mandato». Parola di Gaetano Cimmino. Non vuole altri scossoni il primo cittadino, dopo la presentazione della sua giunta-bis. Ma nulla è scontato. Perché gli scontenti sono dietro l’angolo e probabilmente se vedrà costretto anche a «mollare» le deleghe che ha tenuto per se e affidarle a uno-due consiglieri comunali di maggioranza (polizia municipale e legalità).

Per Cimmino «questa giunta non è arrivata dopo una crisi politica», anche se le trattative serrate di questi due mesi e mezzo hanno rischiato di generarla una crisi politica. Alla fine la squadra di governo è stata partorita con grande ritardo rispetto alla scaletta scandita dal primo cittadino a fine dicembre 2020.

Non si sbottona nemmeno sul caso della Fondazione Dc. Alla fine i consiglieri hanno deciso per l’appoggio esterno, rinunciando a indicare il nome di Michele Sanzone: «Resteranno nel centrodestra», assicura il sindaco. E alla domanda del perché Sanzone non è stato nominato in giunta, si fa scappare qualche particolare: «La Dc ha ritenuto opportuno fare così, viste le cronache giudiziarie degli ultimi giorni…».

Daniele Di Martino


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com