Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, la forza del gruppo esalta le qualità dei singoli

Pubblicato

il



Juve Stabia, la forza del gruppo esalta le qualità dei singoli

“All’interno di questo gruppo le qualità dei singoli vengono esaltate, per questo motivo vorrei fare i complimenti alla mia intera rosa, ora c’è consapevolezza di dove si vuole arrivare”. L’editoriale del lunedì potrebbe tranquillamente iniziare da queste parole. Parole proferite da mister Padalino dopo il match stravinto ieri contro la Turris. Non è la prima volta che il mister, da qualche mese a questa parte, sottolinei l’unione e la forza dell’intero gruppo squadra. Un aspetto da non sottovalutare, questo, perché giocatori come Marotta, Orlando, Fantacci o Borrelli non potrebbero regalare prestazioni importanti se alle spalle non avessero compagni pronti a battersi gli uni per gli altri. E prima della ormai famosa rivoluzione sul mercato invernale, il gruppo non sembrava per niente unito. O meglio, non sembrava unito come lo è oggi.

Oggi la Juve Stabia sta viaggiando a una velocità doppia, se non tripla, rispetto a qualche tempo fa. Ora la classifica sorride alle Vespe. Un sesto posto in classifica a pari punti con il Catania e a sole 5 lunghezze dal Catanzaro quarto. 43 punti e salvezza ampiamente raggiunta per la gioia di qualcuno (si, perché qualcuno davvero credeva che questa squadra potesse ambire solo alla salvezza). 8 gol in una settimana, 5 di Marotta, prestazioni eccellenti da parte di tutti. Tutto questo potrebbe facilmente tradursi con una parola: gruppo. I ragazzi di mister Padalino, ora, sanno quello che devono fare e cosa devono raggiungere. Dopo alcuni mesi questo gruppo, con l’innesto di giocatori importanti a gennaio, ha capito cosa vuol dire indossare questa maglia. E le note più liete arrivano direttamente dai più giovani. I vari Elizalde, Esposito, Mulè, Borrelli, Guarracino e tanti altri indossano adesso questa gloriosa casacca con orgoglio e sacrificio. Il merito, però, non è solo riconducibile alla loro mentalità, alla loro voglia di far bene, ma anche al mister, al suo staff, ai senatori, alla dirigenza, alla proprietà. Insomma, grazie al gruppo, il trend è completamente cambiato. Perché se prima arrivavano le buone prestazioni e i complimenti da parte dei tecnici avversari, oggi arrivano anche vittorie pesanti come quelle di Palermo e del derby di ieri pomeriggio.

Un gruppo che ha fiducia, ha fame di vittorie. E ha trovato in Marotta il proprio leader tecnico e uomo spogliatoio. Lo stesso bomber, ieri nel post partita, ha confermato di essere calciatore con una mentalità fuori categoria. Una mentalità e una voglia di vincere trasmesse ai propri compagni. Le sue parole sono da riportare perché dovrebbero essere ascoltate o lette più volte: “Sono venuto a Castellammare per portare sempre più in alto la Juve Stabia, questo è il mio unico obiettivo. Se i miei gol non portano punti, non servono a nulla. Se i miei gol portano punti allora ho raggiunto il mio obiettivo: per questo sono qui. Ho sentito la fiducia di tutti sin dall’inizio, non ho bisogno di ambientarmi da nessuna parte, abito ai Quartieri Spagnoli..”. Parole importanti, emblematiche. Dal suo obiettivo principale, che è quello di portare in alto la Juve Stabia, fino all’ultima parte, sull’ipotetico periodo di ambientamento. Perchè in effetti, un giocatore come Marotta ha davvero bisogno di ambientarsi? Un giocatore che ha segnato tantissimi gol in questa categoria con ogni maglia. A questa domanda non c’è bisogno nemmeno di rispondere. Giocatori come Alessandro Marotta vanno solo attesi. Sono come dei serpenti velenosi, sono tranquilli ma se vengono stuzzicati ti uccidono. Ed è con questo veleno che la Juve Stabia dovrà andare a Viterbo e conquistare altri tre punti. Un’altra vittoria per consolidare certezze e posizione in classifica. Un’altra vittoria per continuare a volare e prepararsi al meglio per la guerra dei playoff.


Calcio

Casertana-Juve Stabia, i convocati di mister Padalino

Pubblicato

il

Casertana-Juve Stabia, i convocati di mister Padalino

Dopo lo stop forzato contro il Catanzaro causa Covid, la Juve Stabia domani alle 12.30 scenderà di nuovo in campo dopo una preparazione di due settimane. Mister Padalino ha comunicato la lista dei convocati per la sfida contro la Casertana:

Al termine della seduta di questa mattina, il tecnico Pasquale Padalino ha reso nota la lista dei 23 calciatori convocati per il match Casertana-Juve Stabia, valevole per la 36a giornata del campionato di Lega Pro, in programma domani, domenica 18 aprile 2021, con inizio alle ore 12:30 presso lo stadio Alberto Pinto di Caserta.

Portieri: Farroni, Gianfagna, Russo.

Difensori: Caldore, Elizalde, Esposito, Garattoni, Lia, Mulè, Rizzo, Troest.

Centrocampisti: Berardocco, Bovo, Guarracino, Scaccabarozzi, Suciu, Vallocchia.

Attaccanti: Borrelli, Cernigoi, Fantacci, Marotta, Orlando, Ripa.

Indisponibili: Fioravanti, Iannoni, Lazzari, Mastalli, Oliva.

Squalificati: –

S.S. Juve Stabia

Continua a leggere