Seguici sui Social

Ultime Notizie

La pace dopo la mini-crisi politica. Il centrodestra: «Andiamo avanti fino al 2023»

Pubblicato

il



«Avanti fino al 2023, fino a fine mandato». La maggioranza di centrodestra dà l’impressione di essere compatta, nonostante il tira e molla durato quasi tre mesi per varare la nuova giunta. Ecco il documento firmato dai segretari di partito, in cui compare ancora la firma della Fondazione Democrazia Cristiana, che ha annunciato l’appoggio esterno in quanto senza riferimenti in giunta.

Andiamo avanti con un programma chiaro, concreto, condiviso. Andiamo avanti con un progetto nato nel 2016, che oggi ci vede protagonisti in prima linea per il rilancio di Castellammare. Andiamo avanti con la consapevolezza di tutto ciò che abbiamo costruito in questi 3 anni, con una squadra di tecnici che ha saputo programmare e costruire con professionalità e competenza. Andiamo avanti con la forza di una squadra e di una compagine politica che saprà dare seguito alla nostra idea di Città, che proviene da un progetto limpido, solare, operativo, concreto e sinergico.

In questa fase di grave emergenza sanitaria che porta con sé una crisi socio-economica senza precedenti, è più che mai essenziale fare squadra e guardare insieme al bene comune e alle esigenze dei cittadini e delle categorie martoriate dal Covid. Noi siamo pronti ad affrontare questa sfida e a progettare la ricostruzione del tessuto economico e sociale della nostra città, cogliendo le opportunità di sviluppo che si presentano in questo momento storico. Tanti sono i grandi temi da affrontare, che ci vedranno impegnati in prima linea. E noi andiamo avanti su questa strada già tracciata, certi che il percorso che abbiamo intrapreso ci porterà nella direzione giusta, quella della rinascita di Castellammare.

In questi giorni abbiamo affrontato un democratico ed articolato confronto al tavolo politico per la definizione della nuova squadra di governo della città. Ed oggi tutti noi, che rappresentiamo i Partiti e le Civiche della coalizione di maggioranza del centrodestra stabiese, abbiamo inteso sottoscrivere un documento politico nel quale, ribadendo la fiducia nell’operato del Sindaco e il pieno sostegno all’esecutivo, rilanciamo il nostro impegno a sostegno dell’intera coalizione, per proseguire sulla linea tracciata dal programma di governo premiato tre anni fa dagli stabiesi. Un impegno che abbiamo condiviso restando fedeli alle linee guida di un percorso politico che mette da parte i personalismi in nome del bene comune. E che vede la coalizione uscita dalle urne nel 2018 sempre unita per il prosieguo amministrativo.

Ci siamo impegnati per dare impulso ad una fase politica di governo che, in linea con un programma chiaro e definito sin dal primo giorno, continuerà ad essere incentrata sui principi della solidarietà e della sussidiarietà e porrà al centro dell’azione politica i bisogni concreti delle famiglie, dei lavoratori, degli imprenditori, nel preminente interesse della comunità locale. Una proposta politica che si basa su un forte impegno nell’educazione dei giovani, e dei meno giovani, che rappresenta lo strumento fondamentale per costruire una comunità pienamente umana e civile, capace di guardare con speranza e convinzione al futuro. Una proposta politica che si innesta, in questa fase contrassegnata dall’emergenza sanitaria, sul solco della concretezza, dando ulteriore seguito e sostanza alla programmazione già in essere e dalla forza di una squadra unita e compatta.

A tal fine la Politica torna ad essere oggi pienamente rappresentata in Giunta manifestando, con immensa soddisfazione, che tanto sia avvenuto attraverso un confronto interno che ci porta alla condivisione di un documento politico-programmatico che ribadisce con forza i punti del progetto di Governo della città. Si va avanti partendo da quanto realizzato sino ad oggi da una valente, preparata e qualificata squadra di tecnici che, attraverso un costante lavoro di programmazione, ha prodotto un vademecum amministrativo e una programmazione basati su qualità, professionalità e competenza.

A loro va il pieno e convinto ringraziamento di tutte le forze politiche e civiche per quanto realizzato nell’arco di questi 32 mesi spesi totalmente al servizio, e nell’interesse, della città. Questo giro di boa rappresenta, per le forze politiche della coalizione, un momento di rilancio dell’attività amministrativa. Un giro di boa che si concretizza, per la prima volta nella storia della Seconda Repubblica, senza fare ricorso all’atavico e desueto sistema del Manuale Cencelli, assicurando piuttosto, in modo puro e autentico, la pari dignità a tutti i Partiti e a tutte le Civiche rappresentate al governo della Città.


Politica

Fondi europei, la Lega sbotta: «De Luca ha abbandonato Castellammare»

Pubblicato

il

«De Luca ha abbandonato Castellammare, tenendo nel cassetto milioni di euro di fondi europei». E’ grido lanciato dalla Lega. Prima dal consigliere regionale Severino Nappi, poi dalla segretaria provinciale Tina Donnarumma, accogliendo «il grido di denuncia lanciato dalle associazioni di categoria degli imprenditori e degli esercenti stabiesi. Un territorio, quello dell’area torrese – stabiese, completamente abbandonato al suo destino da De Luca». «Al di là delle chiacchiere – dice Nappi – in più di 5 anni non si è visto neanche col binocolo un solo intervento di sviluppo per l’intera area. Ora la pandemia ha contribuito a mettere ancor più in ginocchio uno dei territori con più alte potenzialità turistiche e industriali del Mezzogiorno. E il governatore che fa? Continua a tenere bloccati i fondi europei. La precedente programmazione si sta chiudendo con 4 miliardi di euro a prendere polvere in un cassetto. Quella nuova, relativa al 2021 – 2027 con una dotazione enorme, è ugualmente paralizzata. La nostra idea è che questi soldi devono trasformarsi subito in misure di sistema a partire da un piano stagionale del turismo che includa tutta la filiera dell’accoglienza e che rilanci nell’immediato l’economia di un territorio che sta soffrendo. E ancora di più c’è bisogno di un tavolo di confronto con tutte le parti sociali per costruire un piano di sviluppo organico, fatto di proposte concrete per il futuro di questa nostra terra. Il lavoro della Lega è tutto in questa direzione e l’attenzione per la Campania che il Ministro Garavaglia ha già dimostrato ne è la conferma. Siamo accanto ai cittadini dell’area torrese- stabiese per ripartire insieme».
Fanno eco le parole di Tina Donnarumma, segretaria provinciale della Lega: «In qualità di amministratore locale stabiese sono vicina e supporto tutti i commercianti e le realtà produttive locali messe in ginocchio dalla pandemia e da una chiusura protratta ormai da troppo tempo. Il grido di aiuto che l’associazione dei commercianti lancia al governo Draghi è perfettamente in linea con il pensiero e l’azione di governo dei nostri riferimenti nazionali tra cui il Ministro al turismo Massimo Garavaglia, che assieme al nostro leader Matteo Salvini, ormai quotidianamente spinge per riaperture repentine. Tutto il comparto commerciale, ma anche quello turistico ricettivo è pronto ad accogliere, nella totale sicurezza e rispetto delle norme anti covid19, gli eventuali flussi derivanti dalla ripresa e dalle prossime aperture.
Per quanto riguarda la Città di Castellammare, siamo costantemente e quotidianamente al lavoro con l’assessore al turismo Noemi Verdoliva, per mettere in campo progetti e iniziative che vedono la cultura e la valorizzazione delle risorse territoriali quali il patrimonio archeologico e termale al centro dell’azione di rilancio».

Continua a leggere