Seguici sui Social

Politica

Norberto Salza fa volare Castellammare nello spazio

Pubblicato

il



Norberto Salza porta lo stemma di Castellammare nello spazio. E’ l’annuncio del sindaco Gaetano Cimmino, dopo aver sentito l’ex amministratore unico della Sint, esperto del settore aerospazionale.

«La città di Castellammare di Stabia vola nello spazio! – fa sapere il sindaco – Il prossimo luglio sarà lanciato dalla base di Wallops Island della Nasa​ l’esperimento di biologia “ReAdi Fp” finalizzato alla prevenzione dell’osteoporosi nei voli spaziali ed al miglioramento delle terapie osteoporotiche sulla Terra. L’esperimento che raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale (Iss) realizzato dal Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e dalla società spaziale Marscenter, avrà sul suo involucro anche lo stemma della Città di Castellammare di Stabia.
Un riconoscimento voluto fortemente dal presidente del Marscenter, l’ing. Marcello Spagnulo, e dal suo presidente onorario, il generale e astronauta Roberto Vittori, che è stato più volte ospite della Città di Castellammare mostrando attaccamento ai valori ed interesse alle tradizioni stabiesi».
Infine un ringraziamento all’ex amministratore della Sint: «La notizia ci è stata comunicata pochi minuti fa dal nostro concittadino, ing. Norberto Salza, al quale va il mio ringraziamento e quello di tutta la città di Castellammare!».


Politica

Castellammare, LeU e PD chiedono l’istituzione del parco urbano delle acque

Pubblicato

il

I due partiti di opposizione presentano un ordine del giorno

Castellammare di Stabia. «Realizzare il parco urbano delle acque». E’ quanto chiedono Liberi e Uguali e Partito Democratico attraverso un ordine del giorno presentato dai consiglieri Scala e Iovino. «Abbiamo presentato un Ordine del Giorno che impegna il Consiglio Comunale a richiedere al Consiglio Regionale la possibilità di riaprire i termini affinchè la nostra città possa presentare la necessaria documentazione per la realizzazione del Parco Urbano delle Acque. Ad 11 anni dall’emanazione della Legge Regionale è stato perso fin troppo tempo, Castellammare ha tutte le caratteristiche per vedere realizzato uno strumento che insieme alla tutela veda la promozione della nostre risorse. La città di Castellammare di Stabia ha tutte le caratteristiche previste dal regolamento. Un’assoluta straordinarietà e particolarità che non ha eguali nel panorama nazionale e internazionale: in un tratto ben limitato geograficamente e urbanisticamente sgorgano 28 sorgenti con caratteristiche chimiche ed organolettiche ben differenziate. Questo in una fascia di territorio collocata tra Piazza Fontana Grande e La sorgente del Muraglione, comprendendo Via B.Brin e le strade limitrofe, Via Visanola, le antiche Terme, le sorgenti Madonna e Acetosella e la stessa Via Acton».

LEGGI ANCHE:
Castellammare, volontari della parrocchia ripuliscono Piazza Fontana Grande

Continua a leggere