Seguici sui Social

Politica

Affondo del Pd contro Cimmino: “Gestisce la cosa pubblica come un affare privato”

Continua lo scontro dopo il caso del consiglio comunale convocato ancora una volta in videoconferenza

Pubblicato

il

PD-Castellammare

“Gestiscono la cosa pubblica come un affare privato”. L’affondo è del Pd, dopo la lettera inviata al prefetto insieme al resto dell’opposizione. I dem richiamano una citazione di uno stabiese illustre: “La democrazia è una pratica costante difficile ma necessaria“ sono le parole che amava ripetere Liberato De Filippo, operaio e sindaco di Castellammare. “Parole che racchiudono il senso delle istituzioni e del loro rispetto – fa sapere il Pd stabiese – Parole che se rapportate a quanto vive in queste ore la “politica cittadina” fuori e dentro Palazzo Farnese aprono a una seria riflessione. Ieri, dopo la Conferenza dei Capigruppo, le opposizioni con un durissimo documento hanno rimarcato il senso di inadeguatezza di una maggioranza che continua a gestire la cosa pubblica come affare privato, ricorrendo a pratica non previste da nessun regolamento e che minano le prerogative democratiche dei singoli consiglieri comunali. La volontà di utilizzare la votazione online su un documento di straordinaria importanza come il Bilancio evidenzia non solo la debolezza della “granitica corazzata” Cimmino, ma fa emergere ancora una volta l’inadeguatezza di una classe politica irrispettosa delle più elementari regole democratiche. La spavalderia e la sfrontatezza con la quale il Sindaco sta portando avanti da mesi la sua azione di “governo” dimostrano la pochezza politica di questa amministrazione. Di fronte a tale atteggiamento è stato giusto informare il Prefetto su quanto sta accadendo. Come Pd chiediamo che si vada in aula alla luce del sole, che vengano rispettati i luoghi deputati all’indirizzo e al controllo politico-amministrativo del Comune, evitassero il Sindaco e la sua maggioranza di forzare la mano con una messa in scena fatta di espedienti utile solo per garantire i numeri in aula. La democrazia è pratica costante e non a flussi alternati”.


Politica

ELEZIONI | La stabiese Carmen Di Lauro (M5S) rieletta alla Camera, flop Tina Donnarumma (Lega)

Eletta all’uninominale di Somma Vesuviana

Pubblicato

il

elezioni

Elezioni politiche, salgono a due gli stabiesi eletti alla Camera. Dopo l’attore Gaetano Amato, anche Carmen Di Lauro sbaraglia la concorrenza e vince l’uninominale del collegio di Somma Vesuviana. Con quasi il 35% Di Lauro batte Marta Schifone di Fratelli d’Italia.
C’è un’altra stabiese che non ce l’ha fatta. Tina Donnarumma raccoglie poco più del 20% nel collegio di Acerra, vinto sempre dai Cinque Stelle. Ma in questo caso il centrodestra arriva terzo, dietro al candidato di centrosinistra Paolo Siani, fratello di Giancarlo, giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy