Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, i commercianti al Sindaco: semplificare le procedure per concessioni di occupazione di suolo pubblico e installazione di gazebo

Pubblicato

il

Castellammare

L’Ascom chiede l’applicazione delle norme del Decreto Sostegni

Castellammare di Stabia. Semplificare le procedure per le domande di concessione per l’occupazione di suolo pubblico. A chiederlo è l’Associazione Commercianti di Castellammare di Stabia che ha inviato una lettera al Sindaco Gaetano Cimmino. I titolari delle attività in città chiedono che venga applicato quanto già previsto dal Secreto Sostegni. Nello specifico si parla di proroghe fino al 31 dicembre delle le procedure semplificate per le domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico o di ampliamento delle superfici già concesse.

«Vista la delicata situazione dovuta dal Covid19 – scrive l’ASCOM – le suddette proroghe sono, per il nostro territorio di vitale importanza per rilanciare e per favorire la ripresa economica di tutti i pubblici esercizi che sono stati duramente colpiti dalla pandemia. Auspichiamo pertanto che codesta Amministrazione ponga la dovuta attenzione nell’applicare, con la sensibilità che la contraddistingue, le norme contenute nel Decreto Legge la cui applicazione potrebbe voler dire la sopravvivenza di molti esercizi pubblici e delle persone che vi lavorano».

LEGGI ANCHE: 
Castellammare, sotto quota 100 i positivi in città


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com