Seguici sui Social

Calcio

Il girone di ritorno quasi perfetto della Juve Stabia: tanti rimpianti per i punti persi a inizio stagione

Girone di ritorno incredibile della Juve Stabia. Con un girone di andata degno la squadra di Padalino avrebbe dato fastidio anche alla Ternana schiacciasassi.

Pubblicato

il

Il girone di ritorno quasi perfetto della Juve Stabia: tanti rimpianti per i punti persi a inizio stagione

Il campionato della Juve Stabia è finito. O meglio, la stagione regolare della Juve Stabia è ufficialmente finita. Sapete come? Come meglio non poteva. Con una vittoria straordinaria sul campo della più forte di questa categoria (e per categoria si intendono i tre gironi di Serie C) e forse più forte anche di qualche squadra di categoria superiore. Una vittoria che, in vista dei playoff, vale doppio, forse triplo. Soprattutto perché è stata partita vera. La Ternana ha giocato con gran parte dei protagonisti della super scalata vittoriosa. Mister Lucarelli ha schierato una formazione fortissima, con un attacco stellare, quello delle grandi occasioni. Per questo motivo la vittoria non è la classica partita vinta all’ultima giornata contro una squadra senza stimoli. E’ stata la vittoria del gruppo, la vittoria di mister Padalino, la vittoria di un’intera tifoseria. E’ stata la vittoria che ha chiuso un ciclo di partite giocate incredibilmente. La chiusura perfetta di un girone di ritorno perfetto con un incredibile record di 9 vittorie in trasferta consecutive.

RIMPIANTI. Ma la partita contro la Ternana dovrebbe, però, in qualche modo far nascere milioni di rimpianti in mister Padalino e i suoi ragazzi. La Ternana ha vinto, anzi stravinto, il girone C. Fin qui nessuno può dire nulla. Però, bisognerebbe analizzare un aspetto importante che caraterizza, solitamente, una lotta promozione. Ovvero la presenza di antagonisti. La squadra di mister Lucarelli sulla propria strada non ha praticamente trovato rivali, dall’inizio alla fine.

Il girone di ritorno del girone C, invece, ci ha regalato una mezza certezza: la Juve Stabia, con un inizio di stagione decente, avrebbe potuto tranquillamente giocarsela con gli umbri per la promozione diretta. Non lo diciamo, lo dicono i numeri degli ultimi 4 mesi. Solo le Vespe hanno mantenuto il passo da schiacciasassi delle Fere. Un peccato aver disputato quel girone di andata. Non ne avremmo mai la certezza, ma quasi sicuramente ai gialloblu’ mancano circa 15 punti persi per negligenze proprie. Punti necessari per rendere più avvincente questo girone. Forse non sarebbero comunque bastati, perché va ribadito ancora una volta: la Ternana ha meritato ampiamente. Ma questa Juve Stabia sarebbe stata lì, pronta a pungere. Ora l’occasione nei playoff per riscattare la parte di stagione negativa e provare a compiere qualcosa di magnifico. A partire da domenica, nel derby contro la Casertana. Catania e ricorsi ridicoli permettendo.


Calcio

Calcio, due talenti made in Stabia sbarcano in serie C

Pubblicato

il

Due talenti dell’hinterland stabiese giocheranno in Serie C con la maglia della Recanatese.
Biagio Morrone, 22 anni di Gragnano, e Francesco Somma, 19 anni di Castellammare di Stabia, saranno tra i giovani nella rosa della formazione che ha stravinto lo scorso campionato di serie D, aggiudicandosi anche lo scudetto di categoria. Entrambi già con presenze nelle nazionali giovanili, Morrone e Somma sono approdati nella città di Giacomo Leopardi al termine di due complesse trattative.
Classe 2000, dopo aver militato con la Juventus, Morrone è stato acquistato dalla Salernitana per poi essere ceduto a titolo definitivo dalla Lazio. In questi anni è stato ceduto in prestito al Rieti, Foggia e Monopoli dove da protagonista ha collezionato numerose presenze nel campionato di Lega Pro il che ha suscitato l’interesse di tante squadre che hanno tentato di accaparrarsi le prestazioni del promettente talento gragnanese. La Recanatese è stata proprio la compagine che è riuscita a strappare alla concorrenza il giovane Morrone a seguito di una trattativa molto elaborata con la Lazio portata avanti dall’avvocato Francesco La Mura che ne ha curato gli interessi fino alla firma di martedì. A Recanati troverà un’altra giovane promessa del calcio stabiese.
Si tratta Francesco Somma, classe 2003, anche egli assistito dall’avvocato La Mura. Di proprietà del Napoli fino alla scorsa stagione, Somma si già messo in bella mostra nel campionato di Serie D con Sorrento e Recanatese, squadra quest’ultima con cui la scorsa stagione ha vinto campionato e scudetto di categoria, ed è stato ceduto dagli azzurri a titolo definitivo.

Continua a leggere

Trending

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA) NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com