Seguici sui Social

Politica

Legge contro i crimini d’odio, mozione in consiglio comunale per sostenere il Ddl Zan

Iniziativa dei giovani democratici di Castellammare e del consigliere comunale del Pd, Iovino

Pubblicato

il

Iovino-Castellammare

Una mozione in consiglio comunale per sostenere il Ddl Zan contro i crimini d’odio. E’ questa l’iniziativa dei giovani democratici di Castellammare, con l’appoggio del consigliere dem Francesco Iovino: “I diritti civili riguardano la vita quotidiana di tutti i cittadini e non solo di determinate categorie.
In Italia purtroppo si continua ad essere discriminati per ciò che si è, per ciò che è normale, considerando piuttosto normalità l’imposizione di barriere e limiti che colpiscono la dignità della persona. Il DDL Zan interviene per porre un freno agli episodi di violenza fisica e verbale, facendo sì che siano giudicati per ciò che sono: crimini d’odio. Il DDL ZAN sottolinea un limite che bisogna sempre tenere a mente tra la libertà di esprimersi e la libertà del prossimo di non essere leso.
Come Giovani Democratici di Castellammare , ci teniamo a ribadire il pieno appoggio al DDL ZAN e auspichiamo che sia approvato al più presto anche dal Senato per diventare legge. Ma vogliamo anche sul territorio locale muoverci per lanciare un segnale e assicurare questi diritti. Per questo motivo, aderendo alla campagna promossa dai GD Napoli, in sinergia e stretta collaborazione con il nostro consigliere comunale e Capogruppo PD Francesco Iovino, presenteremo una mozione al consiglio comunale per chiedere un approvazione in tempi brevi del DDL ZAN, al fine di impegnare l’Amministrazione a promuovere azioni di contrasto al sessismo , alla discriminazione di genere, all’omotransfobia e all’abilismo, affinché il comune aderisca a RE. A. DY, la rete di Regioni, Province Autonome e Enti Locali per la prevenzione e il contrasto dei crimini di odio, a cui già hanno aderito diversi comuni in Campania, come Napoli e i comuni limitrofi di Pompei e Vico Equense. Per queste motivazioni domenica mattina saremo in villa comunale dalle 10:30 alle 13 per promuovere una campagna di informazione sul disegno di legge e per contrastare le false notizie di chi vuole in tutti modi opporsi alla garanzia delle libertà di tutti i cittadini”.


Politica

ELEZIONI | La stabiese Carmen Di Lauro (M5S) rieletta alla Camera, flop Tina Donnarumma (Lega)

Eletta all’uninominale di Somma Vesuviana

Pubblicato

il

elezioni

Elezioni politiche, salgono a due gli stabiesi eletti alla Camera. Dopo l’attore Gaetano Amato, anche Carmen Di Lauro sbaraglia la concorrenza e vince l’uninominale del collegio di Somma Vesuviana. Con quasi il 35% Di Lauro batte Marta Schifone di Fratelli d’Italia.
C’è un’altra stabiese che non ce l’ha fatta. Tina Donnarumma raccoglie poco più del 20% nel collegio di Acerra, vinto sempre dai Cinque Stelle. Ma in questo caso il centrodestra arriva terzo, dietro al candidato di centrosinistra Paolo Siani, fratello di Giancarlo, giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy