Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, accesso gratis in spiaggia a disabili e accompagnatori: firmato il protocollo d’intesa

Pubblicato

il

Castellammare

Castellammare di Stabia. E’ stato firmato questa mattina un protocollo di intesa con lidi, associazioni ed enti locali per garantire a tutti la possibilità di accedere agli stabilimenti balneari stabiesi. A renderlo noto il Sindaco Gaetano Cimmino che ha fatto sapere di aver «firmato oggi nell’aula consiliare il protocollo d’intesa per il progetto “Abilitiamo il mare”, insieme ai Comuni di Gragnano, Santa Maria la Carità, Sant’Antonio Abate, Casola e Lettere, al Forum della Disabilità, all’associazione Ross, alla Maricorderia e ai lidi Bagno Elena, Bagno Conte, Famous Beach, Pozzano e La Rotonda. Il progetto prevede l’accesso gratuito per le persone con disabilità e per i rispettivi accompagnatori all’interno dei lidi che hanno aderito al protocollo, unitamente al trasporto gratuito, a carico del Comune, e all’attivazione di un numero telefonico per prenotare trasporto e ombrellone. Grazie all’impegno dell’assessorato alle politiche sociali, del garante della disabilità e di tutte le realtà coinvolte, abbiamo messo in campo un’iniziativa che evidenzia, una volta di più, la sensibilità dell’amministrazione comunale sul tema dell’inclusione sociale. “Abilitiamo il mare” rientra in un progetto più ampio, denominato “Estate per tutti 2021”, che include anche azioni per minori (“Giochi al sole”), anziani (“Nonni in vacanza”) e famiglie bisognose (“Tutti al mare”)».

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.