Seguici sui Social

Politica

Amministrative, Gragnano Hub in campo con Nello D’Auria

Pubblicato

il

Gragnano


«Una scelta consequenziale e coerente, in un percorso che ci ha visti insieme in questi anni con un obiettivo comune e costante: fare il bene della città»

Gragnano. Il Gruppo Gragnano Hub ufficializza il suo sostegno a Nello D’Auria candidato sindaco per la città di Gragnano ma fa sapere che «Qualora ci fossero provvedimenti che avessero bisogno del nostro supporto, saremo pronti a dare una mano. Non ci tireremo mai indietro, lo dobbiamo alla gente, ai cittadini di Gragnano. Nel rispetto del ruolo affidatoci nel 2016, continueremo a dare il nostro contributo istituzionale all’attuale amministrazione, nelle Commissioni e in Consiglio Comunale». Lo scrivono in una nota Francesco Scala, Luca De Riso e Sara Elefante del gruppo civico della città della pasta. Si scaldano i motori in vista delle amministrative in programma in autunno. D’Auria è il secondo candidato a Sindaco ufficializzato dopo Paolo Cimmino, primo cittadino uscente. Dal gruppo Gragnano Hub arrivano anche i ringraziamenti all’attuale fascia tricolore gragnanese «per il percorso intrapreso fino ad oggi: siamo orgogliosi dei risultati raggiunti in questi anni e rivendichiamo con forza i tanti obiettivi conseguiti. In questi – si legge in una nota – anni abbiamo ritenuto che Gragnano avesse bisogno di una fase di normalizzazione, di continuità ed efficienza amministrativa. Quella fase è terminata, oggi è tempo di cambiare marcia, di lavorare su un progetto diverso e innovativo per la nostra amata Gragnano, un progetto frutto di una visione originale che sappia sfruttare le opportunità che il Recovery Fund offre al nostro territorio. Un cambio di passo possibile e a cui aspiriamo attraverso il sostegno a Nello D’Auria, come nostro futuro sindaco. Crediamo che sia l’unica personalità politica capace di dare a Gragnano quella nuova prospettiva di cui ha davvero bisogno. Il nostro gruppo nasce da un progetto, cresciuto con il tempo e arrivato ad un punto di svolta oggi. La verità è che non ci siamo mai fermati…i motori sempre accesi…l’”officina” aperta ..con il sogno di una città migliore in pole position».


Politica

La Lega incontra il commissario e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino

Il partito di Salvini anticipa tutti e si infila a Palazzo Farnese: “Pronto un piano sicurezza per la città”

Pubblicato

il


E’ il primo partito a incontrare la commissione prefettizia. La Lega mette la prima bandierina e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino. Questa mattina il partito di Salvini è stato ricevuto dal vice commissario Passerotti, a Palazzo Farnese. Una rappresentanza formata dal segretario cittadino Casimiro Donnarumma, la segretaria provinciale Tina Donnarumma, l’ex funzionario comunale Franco Ilardi e l’ex consigliere comunale Antonio Alfano.

“Abbiamo evidenziato alcune problematiche quali sicurezza del territorio, viabilità, piano traffico, implementazione parcheggi, turismo e decoro urbano – annuncia Casimiro Donnarumma – Abbiamo ricevuto un fattivo riscontro, a margine del confronto la Commissione ha dichiarato che sarebbe in dirittura di arrivo la presentazione, l’approvazione e l’applicazione di un piano di sicurezza della città con nuove ed innovative tecniche di video sorveglianza”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica