Seguici sui Social

Ultime Notizie

Covid, De Luca pronto a prorogare obbligo delle mascherine: «L’alternativa al green pass? Chiusure»


Pubblicato

il

DE LUCA

Il Governatore senza mezzi termini: «Facciamo altre dieci ordinanze per rendere obbligatorie dieci mascherine, anche sulle orecchie»

Napoli. In Campania ci sarà la proroga all’obbligo di utilizzo delle mascherine all’aperto. E’ l’unica regione d’Italia con tale disposizione, a confermarlo è lo stesso Governatore della Regione che ha risposto alla stampa che gli ha chiesto se intenda prorogare l’ordinanza sull’utilizzo delle mascherine anche all’aperto, che scade a fine mese: «Facciamo altre dieci ordinanze per rendere obbligatorie dieci mascherine, anche sulle orecchie» ha affermato il presidente ricordando che «chi si vaccina è immunizzato per il 92% al massimo», quindi «anche con la seconda dose c’è un 10% che si contagia e può contagiare a sua volta gli altri». Per questo motivo, rimarca, «l’uso della mascherina dev’essere obbligatorio sempre, anche quando si è vaccinati, per la tutela propria e degli altri». Portare la mascherina «non è un martirio. E’ un piccolo fastidio – ragiona – ma in cambio abbiamo una grande protezione e un aiuto per tornare alla vita normale».

LEGGI ANCHE: 
Covid, in Campania sale l’ indice del contagio: 300 i nuovi positivi

Sul green pass. «Cosa chiede chi manifesta contro il Green pass? Non capisco qual è l’alternativa, il liberi tutti? Siamo liberi, pronti a divertirci e poi chiudiamo l’Italia». Questo il commento indirizzato a coloro che sabato scorso hanno protestato nelle piazze italiane contro la “certificazione verde”. «Abbiamo perso un mese e mezzo per responsabilità nazionali – rimarca De Luca – perchè la comunicazione fatta da Roma è stata sconcertante e ha creato dubbi, incertezze e preoccupazioni. Le scemenze dette a Roma hanno creato un clima che ha rallentato la vaccinazione, adesso si sta riprendendo con grande impegno e i giovani hanno capito che se non ci vacciniamo non torniamo alla vita normale». De Luca invita quindi a «non ascoltare le stupidaggini che arrivano da “no vax”, “sotto vax” e pippe varie. Non facciamo ricreazione in queste settimane – conclude – altrimenti la paghiamo a ottobre».


Continua a leggere

Politica

Lastre di amianto nei locali abbandonati di villa Gabola

Il Comune programma la bonifica per oltre 11mila euro

Pubblicato

il

amianto

Lastre e canne fumarie di amianto nei locali abbandonati di villa Gabola. Il Comune, nel tentativo di effettuare un sopralluogo per la riqualificazione dell’immobile di fondazione ottocentesca del quartiere San Marco, si è imbattuto nella presenza di rifiuti speciali pericolosi. Così è stato programmato l’intervento per oltre 11mila euro

Per Villa Gabola e il suo parco è in corso la redazione di un progetto finalizzato alla “Realizzazione di un centro di aggregazione giovanile, Art Factory” con finanziamento europeo. Al momento è in corso la progettazione definitiva dell’interventi, ma si rende necessaria l’attività di bonifica al fine di consentire l’accesso in sicurezza dei progettisti incaricati del servizio di redazione del progetto definitivo ed esecutivo, dal momento che è stata rilevata la sospetta presenza di fibre amianto contenute all’interno del manufatto.

Continua a leggere

Trending