Seguici sui Social

Cronaca

Una serata per celebrare gli stabiesi illustri, domenica 5a edizione di “Rosso di Stabia”

Pubblicato

il

Palazzo-Reale


Una kermesse dedicata agli stabiesi illustri. Un’autentica parata di stelle che hanno fatto grande Castellammare. Da magistrati a sportivi, da attori a cantanti, da imprenditori a giornalisti, da generali a chef ossia “Rosso di Stabia”.

Castellammare di Stabia. Arriva alla quinta edizione “Rosso di Stabia”, la manifestazione, presentata da Pierluigi Fiorenza e Serena Scafarto, che conferisce il Premio Radici alle Eccellenze stabiesi che portano in alto il nome di Castellammare in Italia e all’estero. Da quest’anno, inoltre, assegnerà anche il Premio Amerigo Vespucci a un personaggio riconosciuto come simbolo della cultura napoletana.

«Rosso di Stabia vuole raccontare Castellammare attraverso l’osservatorio privilegiato degli Stabiesi che hanno raggiunto un certo successo. Ma soprattutto vuole essere una serata di festa per risvegliare l’orgoglio di essere Stabiesi», spiegano Stefano Fontanella e Pierluigi Fiorenza, ideatori della manifestazione.

Il Premio Radici quest’anno sarà assegnato a Chiara Artiano, soprano; Roberto Amodio, dirigente sportivo; Franco Faella, infettivologo; Antonio Milo, attore; Francesco Nastro, musicista; Annachiara Rosa, scienziata; Maria Rispoli, direttrice Museo Libero D’Orsi; Simone Schettino, attore; Enrico Somma, vicepresidente Gruppo Expert; Luigi Vicinanza, giornalista e presidente Mav Ercolano; Davide Zurolo, Nastro d’Argento casting director.

Il Premio Amerigo Vespucci verrà conferito allo scrittore Maurizio De Giovanni. Infine verrà donata la Flora di Stabia al colonnello dei Carabinieri Forestali Angelo Marciano che parteciperà insieme a un drappello di Carabinieri a cavallo. Tutte le opere, pensate appositamente per Rosso di Stabia, sono state realizzate dal maestro Umberto Cesino.
Ricco anche il parterre dei premianti che prevede anche la presenza del procuratore generale di Napoli, Luigi Riello, del comandante della capitaneria di porto di Civitavecchia, Guglielmo Cassone, dell’astrofisica Mariafelicia De Laurentiis, del sindaco Gaetano Cimmino, del pluricampione del mondo Ciccio Esposito e degli assessori Gaetano De Stefano e Maria Romano.

Nel corso delle prime quattro edizioni sono stati premiati, tra gli altri, il Procuratore Generale della Repubblica Luigi Riello, il condirettore del Corriere della Sera Antonio Polito, Rosario Castellano comandante delle Forze Armate del Sud Italia, il docente universitario e opinionista televisivo Alfonso Celotto, il direttore dei laboratori del Cern di Ginevra Luigi Scibile, gli attori Sebastiano Somma, Gianfelice Imparato, Lello Radice, Piero Pepe e Gerardo Scala, i calciatori Fabio Quagliarella, Salvatore Di Somma, Gennaro Olivieri e Gennaro Iezzo, i campionissimi del canottaggio, l’Amministratore Delegato della Fincantieri Giuseppe Bono, il D. A. della Banca Stabiese Maurizio Santoro, le cantanti Anna Spagnuolo, Marina Bruno, Fiorenza Calogero e le Ebbanesis.


Cronaca

Castellammare. Strisce blu, sui parcometri la foto della Cassarmonica

Dopo il caso segnalato da Stabia News al posto di Amalfi e Capri arriva la foto della Cassarmonica

Pubblicato

il

Castellammare

Castellammare di Stabia. La Tmp, società che si occupa della gestione della sosta a pagamento in città, corre ai ripari e sostituisce con la Cassarmonica le immagini di Capri e Amalfi sui display dei parcometri. Dopo il caso segnalato da StabiaNews.it, che suscitò non poche polemiche che si aggiunsero anche quelle relative all’aumento dei costi, la società ha cambiato lo sfondo con una foto del monumento tra i simboli della città di Castellammare di Stabia.

LEGGI ANCHE: 
Castellammare, strisce blu: protesta dei residenti a Via Napoli

Non mancano i disagi ai fruitori delle strisce blu. In pratica non è possibile pagare la frazione di ora, è solo possibile pagare ogni singola ora. Quindi si può versare solamente 1 euro per un ora o 3 euro per due ore e così a seguire ogni due euro per ogni singola ora. Non è possibile, ad esempio, versare 4 euro per due ore e mezza. Sul display compare la dicitura “importo errato” annullando di fatto la transazione. Gli importi consentiti dunque, stando a quanto emerge recandosi alle colonnine, sono 1 euro (1 ora), 3 euro (2 ore), 5 euro (3 ore) e così via. Disagi anche ai commercianti costretti a spiegare agli avventori il nuovo sistema di pagamento della sosta in città.

LEGGI ANCHE: 
Castellammare. Strisce blu anche a Pozzano: confermato l’aumento del grattino in centro città

 

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica