Seguici sui Social

Politica

In piazza contro racket e usura, dalla Regione un punto d’ascolto a Castellammare

L’iniziativa è programmata per il 28 aprile voluta dall’assessore Mario Morcone

Pubblicato

il

castellammare-panorama


Dal 20 aprile al 5 maggio, in diversi Comuni della Città metropolitana di Napoli e in altre località delle province di Avellino, Benevento, Caserta e Salerno, la Regione Campania avvia la campagna della legalità per sensibilizzare e informare i cittadini sui gravi problemi di usura e racket; mettere a disposizione, per chi è vittima degli aguzzini, gli strumenti utili alla prevenzione e al contrasto.

La Regione farà tappa anche a Castellammare, città recentemente sciolta per infiltrazioni della camorra e al centro delle cronache locali per le tante estorsivi ai danni di commercianti e imprenditori.

La criminalità organizzata incassa, in Campania, dall’estorsione e dalle attività di strozzinaggio, intorno ai due miliardi all’anno. Sono circa trecento, tra grandi, medie imprese e piccole attività commerciali, quelle colpite da questo cancro: circa 80 le denunce per usura e 1100 per tangenti registrate annualmente.

«Paura, talvolta vergogna, iter burocratici lunghi – dichiara l’assessore Mario Morcone – tra le ragioni, nell’assordante silenzio generale, di punti critici irrisolti intorno a questi preoccupanti fenomeni. La Regione Campania, con la rete delle associazioni antiracket e le fondazioni antiusura, attraverso questo road show di incontri e ascolto, si impegna a svegliare le coscienze e conferma il costante impegno nella lotta alla camorra».

Con l’allestimento di “Corner informativi mobili”, realizzati con l’ausilio di un promotional truck itinerante, si effettueranno undici tappe come di seguito riportate:

20 aprile 2022 – Comune di Avellino, Corso Vittorio Emanuele – ingresso Villa Comunale

21 aprile 2022 – Comune di Benevento, Piazza Castello

22 aprile 2022 – Comune di Salerno, Piazza della Concordia

26 aprile 2022 – Comune di Nocera Inferiore, Piazza Armando Diaz

27 aprile 2022 – Comune di Torre Annunziata, via Caracciolo – Piazzale parcheggio Porto

28 aprile 2022 – Comune di Castellammare di Stabia, via Mazzini – Giardini pubblici

29 aprile 2022 – Comune di Napoli, Piazza del Gesù

2 maggio 2022 – Comune di Napoli, quartiere Pianura

3 maggio 2022 – Comune di Napoli, via De Meis – quartiere Ponticelli

4 maggio 2022 – Comune di Aversa, Piazza Municipio

5 maggio 2022 – Comune di Caserta, Piazza Pitesti


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

La Lega incontra il commissario e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino

Il partito di Salvini anticipa tutti e si infila a Palazzo Farnese: “Pronto un piano sicurezza per la città”

Pubblicato

il


E’ il primo partito a incontrare la commissione prefettizia. La Lega mette la prima bandierina e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino. Questa mattina il partito di Salvini è stato ricevuto dal vice commissario Passerotti, a Palazzo Farnese. Una rappresentanza formata dal segretario cittadino Casimiro Donnarumma, la segretaria provinciale Tina Donnarumma, l’ex funzionario comunale Franco Ilardi e l’ex consigliere comunale Antonio Alfano.

“Abbiamo evidenziato alcune problematiche quali sicurezza del territorio, viabilità, piano traffico, implementazione parcheggi, turismo e decoro urbano – annuncia Casimiro Donnarumma – Abbiamo ricevuto un fattivo riscontro, a margine del confronto la Commissione ha dichiarato che sarebbe in dirittura di arrivo la presentazione, l’approvazione e l’applicazione di un piano di sicurezza della città con nuove ed innovative tecniche di video sorveglianza”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica