Seguici sui Social

Attualità

Spedizione e rivendita: il futuro dell’Abbigliamento di seconda mano in Italia

Pubblicato

il

Abbigliamento

Introduzione

L’abbigliamento di seconda mano è un settore in costante crescita in Italia e tra le  tendenze moda sostenibile più in voga, e due elementi cruciali stanno guidando questa crescita: la spedizione abbigliamento e la rivendita abbigliamento usato. In questo approfondimento, esploreremo in dettaglio come questi due fattori stanno trasformando il panorama della moda secondhand Italia. Cominceremo definendo cosa intendiamo per spedizione e rivendita nel contesto dell’abbigliamento di seconda mano e daremo uno sguardo approfondito allo stato attuale del mercato secondhand in Italia. Infine, analizzeremo l’importanza crescente di questi aspetti nel settore della moda, con particolare attenzione alla loro interazione con la sostenibilità moda e il consumo conscio.

Il modello di spedizione

Il modello di spedizione nell’abbigliamento di seconda mano è un tassello fondamentale nell’ecosistema di questa industria in crescita. Grazie alla spedizione, i venditori possono ampliare il loro raggio d’azione, raggiungendo potenziali acquirenti in ogni angolo del paese. Questa apertura a un pubblico più vasto ha portato a un aumento delle opportunità di mercato secondhand e a una maggiore diversificazione nelle offerte di abbigliamento di usato.

Tuttavia, è importante sottolineare che la spedizione abbigliamento non è priva di sfide. La gestione logistica è cruciale per garantire che gli articoli raggiungano in modo sicuro e tempestivo i loro destinatari. Questo aspetto richiede pianificazione accurata e strategie di spedizione efficienti per evitare ritardi o danni durante il trasporto. Inoltre, l’impatto ambientale della spedizione è una questione che non può essere ignorata, serve Educazione consumo moda. L’uso di imballaggi sostenibili e l’adozione di pratiche di spedizione ecocompatibili sono diventati imperativi per ridurre l’impatto ambientale dell’industria della moda di seconda mano.

Per affrontare queste sfide, è essenziale esplorare soluzioni innovative. La collaborazione con fornitori di servizi logistici specializzati nell’abbigliamento di seconda mano può migliorare l’efficienza e ridurre i costi. Inoltre, l’adozione di tecnologie avanzate, come sistemi di tracciamento e app per il monitoraggio delle spedizioni, può contribuire a migliorare la trasparenza e la sicurezza del processo di spedizione.

In Italia, abbiamo già visto esempi di successo di spedizione abbigliamento di seconda mano. Aziende e venditori individuali stanno sfruttando la spedizione in modo innovativo, offrendo una vasta gamma di opzioni di spedizione per soddisfare le esigenze dei loro clienti. Negli ultimi anni Second chancy si è messa in prima linea per sfruttare questi cambiamenti. Questi esempi dimostrano come la spedizione possa essere un elemento trainante per la crescita del mercato, rendendo più accessibile e conveniente l’acquisto di abbigliamento di seconda mano.

In sintesi, il modello di spedizione è un pilastro essenziale nell’industria dell’abbigliamento di seconda mano in Italia. Sebbene presenti sfide significative, offre opportunità di mercato secondhand senza precedenti. Gli attori del settore devono affrontare con determinazione le sfide logistiche e ambientali, cercando soluzioni innovative per garantire un futuro sostenibile per la spedizione abbigliamento di seconda mano.

 

Come indossare un abito vintage per avere un look moderno

Il Boom della Rivendita Online

Negli ultimi anni, il mercato della rivendita abbigliamento usato ha conosciuto una crescita esplosiva in Italia, grazie all’emergere di Piattaforme rivendita online specializzate. 

Queste piattaforme hanno rivoluzionato il modo in cui gli italiani acquistano e vendono abbigliamento di seconda mano, offrendo una vasta gamma di opportunità e vantaggi. L’importanza della trasparenza e dell’autenticità in questo mercato in rapida espansione non può essere sottolineata abbastanza. Gli acquirenti desiderano avere la certezza che gli articoli che acquistano online corrispondano alle descrizioni e alle immagini fornite dai venditori. Le piattaforme di rivendita online stanno affrontando questa esigenza attraverso processi rigorosi di verifica e recensioni dei venditori e degli articoli, promuovendo così la fiducia dei consumatori.

Le nuove tecnologie stanno svolgendo un ruolo fondamentale nel facilitare la crescita del settore della rivendita online. Applicazioni mobili, intelligenza artificiale e realtà aumentata stanno migliorando l’esperienza degli acquirenti, consentendo loro di visualizzare gli articoli in modo dettagliato e di esplorare nuove possibilità di stile. Queste tecnologie stanno anche semplificando il processo di pubblicazione di articoli da parte dei venditori, rendendo la vendita di abbigliamento usato Italia più accessibile a chiunque.

L’aspetto più significativo di questo boom della rivendita online è il suo impatto sul comportamento dei consumatori. Gli italiani stanno sempre più abbracciando l’idea di acquistare abbigliamento di seconda mano online. La comodità e la vasta scelta offerte dalle Piattaforme rivendita online stanno spingendo sempre più persone a considerare l’opzione del “pre-loved fashion” come una scelta intelligente ed ecologica.

Sostenibilità e Consapevolezza Ambientale

La sostenibilità moda è diventata il cuore pulsante della moda contemporanea, e l’abbigliamento di seconda mano svolge un ruolo cruciale in questa narrativa. 

Esaminando in profondità la relazione tra spedizione, rivendita e sostenibilità moda ambientale, emerge chiaramente l’importanza di queste pratiche nel ridurre l’impatto ecologico complessivo dell’industria della moda. Il riuso e la rivendita contribuiscono in modo sostanziale a ridurre i rifiuti tessili, uno dei problemi ambientali più urgenti a livello globale. Questa pratica consente di estendere la vita utile degli indumenti, riducendo la necessità di nuovi prodotti e le risorse necessarie per produrli.

Tuttavia, la sostenibilità nella moda secondhand Italia non riguarda solo il ciclo di vita degli indumenti, ma anche il comportamento dei consumatori. In questo contesto, l’educazione al consumo conscio gioca un ruolo chiave. Gli italiani stanno diventando sempre più consapevoli dell’importanza di fare scelte di consumo responsabili. La rivendita rappresenta un modo tangibile per tradurre questa consapevolezza in azioni positive per l’ambiente. Acquistare abbigliamento di seconda mano non solo riduce l’impatto ambientale ma educa anche i consumatori a essere più critici nelle loro decisioni di acquisto, favorendo prodotti di qualità e a lunga durata.

Il Futuro della spedizione e della Rivendita in Italia

Cosa ci riserva il futuro per il mercato secondhand dell’abbigliamento in Italia? Esploreremo le previsioni e le tendenze moda sostenibile emergenti, comprese le pratiche di spedizione e rivendita abbigliamento usato in costante evoluzione. 

Inoltre, considereremo l’impatto potenziale della spedizione e della rivendita sull’industria della moda tradizionale in Italia. Le nuove dinamiche introdotte dalla spedizione e dalla rivendita potrebbero rivoluzionare ulteriormente il settore della moda nel paese, con possibili cambiamenti nei modelli di consumo, nella produzione e nell’approccio delle aziende alla sostenibilità.

Conclusione

In chiusura, la spedizione e la rivendita stanno ridefinendo in modo significativo il modo in cui gli italiani acquistano e vendono abbigliamento di seconda mano. Questi due elementi sono fondamentali per la crescita e la sostenibilità moda, con un impatto positivo sull’ambiente e sulla consapevolezza dei consumatori riguardo l’educazione consumo moda

Guardando al futuro, è evidente che il mercato secondhand dell’abbigliamento in Italia continuerà a prosperare, spinto dalla consapevolezza ambientale, dalle Piattaforme rivendita online innovative e da pratiche di spedizione sempre più efficienti. È fondamentale che i consumatori e gli operatori del settore continuino a sviluppare pratiche sostenibili e consapevoli per garantire un futuro migliore per la moda secondhand Italia, dove la spedizione e la rivendita abbigliamento usato Italia occupano un posto di rilievo nell’evoluzione del settore moda.




Attualità

Festival del Panuozzo 2024: a Gragnano dal 23 al 25 giugno

Pubblicato

il

Abbigliamento

Una tre-giorni per celebrare il Panuozzo di Gragnano in quella che è la sua patria. Si presenta così il Festival del Panuozzo 2024, in scena da domenica 23 a martedì 25 giugno prossimi nella location di via Quarantola a Gragnano.

A partecipare saranno 10 attività facenti parte dell’Associazione Pizza e Panuozzo di Gragnano, nata nel 2019, frutto di una sinergia tra imprenditori locali e guidata dal presidente Camillo Arpaia. Oltre ai 10 stand tradizionali, ce ne sarà anche uno gluten free.

“Dopo la festa del vino e l’imminente kermesse riservata alle ciliegie – a parlare è il vicesindaco di Gragnano, Andrea Gaudino – la nostra città si appresta a celebrare anche il panuozzo. L’amministrazione comunale ha da sempre puntato sul turismo enogastronomico e proprio la sinergia messa in campo tra imprenditori del settore e istituzioni ci sta consentendo di raggiungere importanti risultati sotto quest’aspetto”.

Per Camillo Arpaia, invece, “l’obiettivo del Festival, oltre a far venire a Gragnano quante più persone ad assaggiare questa prelibatezza, è quello di tutelare il vero Panuozzo gragnanese dai tanti tentativi di contraffazione che potrebbero fuorviare i consumatori. A tal proposito, va ricordato il riconoscimento del Ministero delle Imprese del Made in Italy che, il 29 agosto 2023, ha concesso la registrazione al marchio collettivo Panuozzo di Gragnano. Un marchio concesso all’esame approfondito del regolamento d’uso, che disciplina le modalità di produzione e somministrazione del panuozzo”.

L’evento, con la direzione artistica di Loredana Di Nola, è stato presentato durante una conferenza stampa svoltasi all’Hotel Parco ed è organizzato dalla stessa Associazione Pizza e Panuozzo di Gragnano con il patrocinio del Comune.

Durante le serate sono previsti momenti di intrattenimento per grandi e piccini: bosco incantato, artisti di strada, musica folkloristica e tantissime sorprese, che accompagneranno i visitatori nella degustazione dei panuozzi, street food di eccellenza nato a Gragnano oltre quarant’anni fa.

Infatti, il panuozzo è conosciuto e consumato ormai dagli anni ’80, anche se già negli Scavi di Ercolano e Pompei sono stati ritrovati forni di grandi misure, con una rosa al centro, che stanno a testimoniare come il territorio del Napoletano conoscesse le tecniche di panificazione già 2000 anni fa e gli abitanti del tempo producessero qualcosa di molto simile allo stesso panuozzo, ma condito con sugna e pepe.  Dieci i locali gragnanesi avranno uno stand all’interno del percorso del Festival del Panuozzo: si tratta di Luigi O furnar, Pascarlì, Da Iolanda 1989, Il Tempio, Pizza pazza, Valle dei Mulini, O presidente, Mascolo 1982, Mala in grano e Mascolo 1995, che gestirà anche l’area dedicata al panuozzo Senza Glutine. Tutti prepareranno panuozzi con farciture “special” pensate per l’edizione 2024 del Festival.




Continua a leggere

Attualità

Castellammare, nuovo impianto di videosorveglianza: pubblicato il bando

Pubblicato

il

Abbigliamento

Il Comune di Castellammare di Stabia ha pubblicato il bando per l’assegnazione di lavori e forniture dell’intervento: “Castellammare città sicura: razionalizzazione ed implementazione della Videosorveglianza” per un importo di € 980.000,00.

La stipula dell’Accordo Quadro, con un unico operatore economico sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, prevede la realizzazione di collegamenti in fibra mediante scavi in trincea sulle sedi stradali che metteranno a sistema la rete esistente con i punti di osservazione. L’installazione delle nuove telecamere previste porterà a 240 il numero degli apparati sul territorio cittadino.

Con il nuovo bando si completa quanto previsto nel progetto del valore complessivo di circa € 1.300.000,00: il primo step nell’estate del 2023, con un impegno di € 320.000,00, ha consentito l’installazione di 40 telecamere a copertura dell’area del Centro Storico.




Continua a leggere

Attualità

Castellammare, aggiudicati i lavori da 20 milioni per 96 alloggi al rione Savorito

Pubblicato

il

Abbigliamento

Aggiudicati i lavori per 96 alloggi al rione Savorito, a Castellammare di Stabia. Un’opera da quasi 20 milioni di euro da portare a termine entro 667 giorni. Aggiudicatario provvisorio è il CONSORZIO STABILE VITRUVIO S.C.AR.L. sede legale a Roma.

L’intervento PNRR è finalizzato a fornire ai comuni sovvenzioni per investimenti nella rigenerazione urbana, al fine di ridurre le situazioni di emarginazione e di degrado sociale, nonché di migliorare la qualità del decoro urbano e del contesto sociale e ambientale, nel pieno rispetto dei principi ambientali della Comunità Europea.

L’Amministrazione, allo scopo di contenere al massimo il disagio abitativo, ha ravvisato la necessità di non trasferire altrove gli attuali occupanti durante il periodo di realizzazione delle opere. Nell’elaborazione della proposta migliorativa offerta dall’aggiudicatario è stata posta particolare attenzione alla comprensione dei criteri di programmazione della fase realizzativa, vista la particolarità e la dimensione dell’intervento che interessa un’area densamente popolata, al fine di contenere i disagi. L’intervento proposto prevede l’immediato abbattimento della scuola e la successiva realizzazione di un fabbricato per lo spostamento dei nuclei familiari dopo il collaudo parziale del primo fabbricato.

Successivamente verranno abbattuti gli altri fabbricati resi vuoti dallo spostamento delle famiglie e la successiva realizzazione per fasi al fine di non creare il disagio sociale agli assegnatari legittimi.




Continua a leggere

Attualità

Castellammare, raccolta itinerante per rifiuti ingombranti anche nel centro antico

Pubblicato

il

Abbigliamento
Raccolta itinerante anche per il centro antico di Castellammare di Stabia. Ora è possibile conferire rifiuti ingombranti, indumenti in buono stato e oli vegetali esausti presso cassoni itineranti di Velia Ambiente, gestore del servizio, collocati nelle seguenti aree e nei seguenti giorni:

– ogni giovedì, dalle ore 08:30 alle ore 13:00 in Via Bonito in adiacenza all’ex Cinema Montil, per il ritiro di ingombranti, RAEE, oli vegetali esausti e indumenti;

– ogni martedì, dalle ore 08:30 alle ore 13:00 nell’area di parcheggio “Terme Nuove” in Viale delle Terme per il ritiro di ingombranti e indumenti;

– ogni sabato, dalle ore 08:30 alle ore 12:00 al Corso Alcide de Gasperi, altezza “Incisud”, per il ritiro di ingombranti;

– il secondo martedì del mese nell’area di parcheggio “Terme Nuove” in Viale delle Terme e il terzo sabato del mese al Corso Alcide de Gasperi, altezza “Incisud” per il ritiro di oli vegetali esausti.




Continua a leggere

Attualità

Riqualificazione e rigenerazione urbana: l’idea di Raffaele Calogero

Pubblicato

il

Abbigliamento

Riqualificazione delle strutture esistenti, rigenerazione urbana e parcheggi, recupero del Monastero della Pace: tre proposte concrete e fattibili per rivitalizzare il Centro Antico e far risplendere uno scrigno di storia e tradizioni della nostra Città”.

L’avvocato Raffaele Calogero, candidato al Consiglio Comunale nella lista Mario D’Apuzzo Sindaco con la coalizione di centrodestra, vede nel Centro Antico una chiave di volta per la rinascita del territorio stabiese, all’insegna della legalità e della riscoperta dei luoghi storici di Castellammare di Stabia.

“Per la rinascita, la vivibilità, il recupero della legalità sono necessari buona volontà, impegno, coraggio, con proposte possibili e realizzabili per contribuire a designare non una Città spaziale, ma una Città normale”, sostiene Raffaele Calogero, entrando poi nel dettaglio del suo programma.

“Le conseguenze e le ferite del terremoto del 1980 nel Centro Antico si toccano dolorosamente con mano. Sono trascorsi 44 anni e la ricostruzione per certi versi è ancora in itinere, mentre gli squarci e le lesioni che feriscono questi luoghi sono sotto gli occhi di tutti. – sostiene l’avvocato Calogero – Basta fare una passeggiata tra piazza Capo Rivo e via Santa Caterina, fino a piazza Fontana Grande per accorgersi del degrado e dell’abbandono. Sono circa quindici le aree di sedime che attendono risposte e riqualificazione.

Il Piano urbanistico comunale (Puc), approvato dalla amministrazione di centrodestra, passato al vaglio dei commissari straordinari e poi oggetto di valutazioni discordati dalla Città metropolitana di Napoli, dava risposte concrete e fattibili sul piano della delocalizzazione per la ricostruzione dei fabbricati e sul riuso delle aree di sedime da destinare a spazi urbani, aree a verde, piazzette e luoghi di socializzazione.

Intanto i fondi della legge 219/80 per la ricostruzione giacciono ancora nei cassetti e nelle casse comunali. Serve solo buona volontà e per restituire dignità e vivibilità ambientale, cancellando il degrado”. Riguardo al tema della rigenerazione urbana, Raffaele Calogero ricorda che via Bonito, via Duilio e via Brin, comprese le banchine e i marciapiedi, sono ormai un garage a cielo aperto, regno della illegalità diffusa.

Un inferno di lamiere che occupano gli spazi illegalmente, un impedimento reale anche per il transito pedonale e per la viabilità, che incide negativamente sulla qualità della vita. È necessario demolire tutti i manufatti superflui insistenti, destinando le aree di sedime per la realizzazione di verde pubblico e lungomare. I silos invece potrebbero essere riconvertiti in parcheggio multipiano comunale, con l’utilizzo del pontile come passeggiata a mare. L’hub potrebbe essere destinato anche a capolinea e stazionamento dei bus di linea, in modo da liberare Piazza Giovanni XXIII dall’ingombro dei pullman. Il tutto inserito in un progetto di riqualificazione urbanistica ed ambientale della zona che va dall’area del cinema Montil fino all’Acqua della Madonna”.

Infine, l’ex Monastero della Pace secondo l’avvocato Calogero deve rappresentare “un volano per il rilancio del Centro Antico: l’ideale per un teatro all’aperto, per la valorizzazione dei mestieri e dell’artigianato, per luogo di socializzazione ed incontro giovanile, centro culturale, organismo di promozione per tutte le attività del quartiere, museo navale. Sarà poi necessaria una svolta per l’ex Colonia dei Ferrovieri e la Caserma Cristallina, attraverso investimenti mirati a restituire alla Città due luoghi di fondamentale importanza per valorizzare la bellezza del Centro Antico e di tutta Castellammare”.




Continua a leggere

Attualità

Castellammare, operazione “estate sicura”: polizia municipale in strada fino alle 2 di notte

Pubblicato

il

Abbigliamento

Polizia municipale in strada fino alle 2 di notte. A Castellammare di Stabia parte il progetto “Estate sicura”, con l’obiettivo di presidiare le strade della movida nei giorni di maggiore affluenza. Dal 29 giugno al 30 settembre gli agenti saranno impiegati fino a tarda ora, almeno nei week end (dal venerdì alla domenica). Nei restanti giorni della settimana fino a mezzanotte.

I commissari straordinari di Palazzo Farnese hanno approvato la delibera che dà il via al progetto. Il potenziamento del servizio serale – notturno consiste nell’espletamento di azioni di controllo e vigilanza del territorio comunale, con particolare riguardo ai luoghi maggiormente frequentati dalla movida cittadina, quali il lungomare cittadino, le piazze della città maggiormente interessate dalla presenza di esercizi pubblici (Piazza Giovanni XXIII, Piazza Umberto, Piazza Matteotti, Corso Garibaldi). L’obiettivo principale è certamente quello di prevenire ed, eventualmente, contrastare condotte illecite, compreso il contrasto alla vendita di merce non autorizzata su suolo pubblico.

Particolare interesse andrà riservato alla prevenzione e repressione delle infrazioni alle norme di comportamento del Codice della Strada. Le azioni di controllo e contrasto all’illegalità saranno programmate e pianificate anche congiuntamente alle altre Forze di Polizia territoriali, nel rispetto delle reciproche e rispettive competenze.

Sarà garantito un incremento dei posti di controllo e presidi di sicurezza, questi ultimi consistenti in stazionamenti mirati ad assicurare una presenza visibile sul territorio. L’attività di controllo sul territorio potrà essere effettuato anche con il sistema di rilevazione automatica delle infrazioni “Street Control” e di rilevazione dei veicoli sprowisti di copertura assicurativa e revisione periodica.

Nei giorni infrasettimanali saranno impiegate 3 pattuglie dalle 17.50 alle 24. Nel week end si arriverà a 4 pattuglie impiegate con orario esteso fino alle 2 di notte.

Le disposizioni volute dai commissari non riguardano solo il periodo estivo. Il potenziamento dei controlli avverrà anche e soprattutto nel periodo natalizio, in particolare in occasione della festività dell’Immacolata.




Continua a leggere

Attualità

Castellammare baciata dalla dea bendata: vincite al Lotto

Pubblicato

il

Abbigliamento

Pioggia di vincite in Campania grazie al gioco del Lotto. In provincia di Caserta, come riporta Agipronews, si festeggia a Casapulla, dove sono stati vinti 19.375 euro in seguito alla combinazione 8-12-21 sulla ruota di Milano, e ad Ailano, dove sono stati vinti 18.250 grazie ai numeri 6-18-26 sulla ruota di Roma.

Da segnalare anche diverse vincite in provincia di Napoli: una da 14mila euro a Castellammare di Stabia, una da 11.250 euro a Gragnano, una da 11.250 euro a Pozzuoli e una da 11.875 ad Acerra. L’ultimo concorso del Lotto ha distribuito 5,5 milioni di euro, per un totale di 547 milioni da inizio anno.




Continua a leggere

Attualità

Castellammare, partono i corsi di primo livello per sub

Pubblicato

il

Abbigliamento

Al via, a Castellammare di Stabia, nella della piscina del porto turistico di Marina di Stabia, i corsi di subacquea con il Bikini Diving.

Guidati dall’istruttrice Camilla Vitale, gli aspiranti sub si sono cimentati nell’attività sportiva subacquea.

I corsi sono finalizzati al conseguimento del brevetto Open Water, ovvero il primo livello ottenibile, nel quale il futuro sub apprende le conoscenze basilari sull’equipaggiamento, sulla teoria della subacquea e le immersioni in acque confinate.

Il brevetto OWD consente d’immergersi fino a una profondità massima di 18 metri, ma sempre accompagnati da un istruttore. Se l’acqua è il vostro elemento, il mare è li che vi aspetta, tuffatevi e scoprite un nuovo mondo con Bikini Diving!




Continua a leggere

Attualità

Mattarella nomina commendatore lo stabiese Enzo Schettino

Pubblicato

il

Abbigliamento
Uno stabiese insignito del titolo di commendatore. Riconoscimento per Enzo Schettino, primo luogotenente dell’Aeronautica militare.
Domenica 2 giugno p.v. si terranno anche a Napoli le manifestazioni celebrative del 78° Anniversario della Fondazione della Repubblica, che si articoleranno secondo il seguente programma:
ore 9.30 – al Mausoleo di Posillipo saranno deposte le corone di alloro in onore dei caduti da parte del Prefetto di Napoli, Michele di Bari e delle massime autorità civili e militari e religiose.
ore 10.30 – in Piazza del Plebiscito, avrà luogo la cerimonia dell’Alzabandiera, con schieramento del reparto interforze, nel corso della quale il Prefetto Michele di Bari darà lettura del messaggio del Presidente della Repubblica.
A seguire, il Prefetto consegnerà le Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana concesse dal Capo dello Stato a diciannove cittadini dell’area metropolitana di Napoli che si sono distinti nel campo delle lettere, delle arti, della economia, delle attività sociali e per lunghi e segnalati servizi svolti nel corso delle carriere civili e militari.
Nell’ambito della manifestazione saranno inoltre consegnate le medaglie d’oro al Merito Civile alla memoria ai familiari di due cittadini italiani.
 La cerimonia si concluderà con un esercizio di grande abilità ad opera del personale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Napoli che, accompagnato dalle note dell’inno alla Gioia e dell’inno di Mameli eseguiti dalla Fanfara del X Reggimento C.C.Campania e dal coro delle voci bianche del Real Teatro S. Carlo di Napoli, dispiegheranno la bandiera italiana sulla facciata del Palazzo del Governo.

ELENCO INSIGNITI O.M.R.I.

COMUNE DI NAPOLI
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. GENNARO ALINEI – Dipendente nei ruoli civili del Ministero della Difesa c/o il quartier generale italiano c/o Base Nato Lago Patria
Cav. GAETANO BUONOCORE – Dipendente dei ruoli civili del Ministero della Difesa in quiescenza
Cav. ANTIMO DE MARTINO – Appuntato Scelto Arma dei C.C. in servizio c/o il Tribunale Militare di Napoli
Cav. CIRO DI GESTO – Pasticciere
Cav. MAURIZIO GUIDA – Professore Ordinario Università Di Napoli Federico II
Cav. AMEDEO POSTIGLIONE – Pensionato
Cav. GIOVANNI TRAVERSA – Ispettore Superiore Della Polizia Di Stato
TITOLO DI COMMENDATORE
Commendatore TULLIO FOA – Agente Di Commercio in pensione
Commendatore GAETANO FRONCILLO – Dirigente Superiore della Polizia Di Stato –
COMUNE DI BARANO D’ISCHIA
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. GIOVANNI MATTERA – Maitre d’albergo
COMUNE DI CASORIA
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. VALERIO AGIZZA – Appuntato Scelto Dell’arma Dei Carabinieri
COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA
TITOLO DI COMMENDATORE
Commendatore Vincenzo SCHETTINO – Primo Lgt Aeronautica Militare
COMUNE DI MARIGLIANO
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. TOMMASO SILVESTRO – Maresciallo Capo dell’Arma dei Carabinieri
COMUNE DI NOLA
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. NICOLA MAURO – Luogotenente Esercito Italiano in Congedo
COMUNE DI POMPEI
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. MARIO ESTATICO – Imprenditore
COMUNE DI SAN GIORGIO A CREMANO
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. VINCENZO CANZANELLA – Imprenditore del settore Sartoria in ambito teatrale, cinematografico e televisivo
COMUNE DI SERRARA FONTANA
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. LUCIA ROSA IACONO – Presidente Associazione Onlus
COMUNE DI SORRENTO
TITOLO DI CAVALIERE
Cav. LUCIANO ROMANO – Pensionato dell’ex raffineria di Napoli
COMUNE DI TORRE DEL GRECO
TITOLO DI CAVALIERE
Cav.      ROSARIO CACACE – Maresciallo Ordinario Arma Dei Carabinieri
INSIGNITI DELLE MEDAGLIE D’ORO AL MERITO CIVILE
Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria di GIOVANNI ABBAGLIATO
Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria di GIANLUCA CAMBONI



Continua a leggere

Attualità

Ville di Stabia, nuovo record di presenze. Cresce anche il Museo archeologico

Pubblicato

il

Abbigliamento

Un altro record per le ville di Stabia e il Museo Archeologico. Un aprile che sorride e che fa registrare il pieno nei siti archeologici di Castellammare di Stabia. Numeri che fino a poco tempo fa erano impensabili e invece le migliorie e gli investimenti voluti dal Parco archeologico di Pompei stanno già risollevando i tesori di Stabia.

Nel mese di aprile, quindi, si è registrato un nuovo record: 6.462 visitatori hanno ammirato villa Arianna e villa San Marco, mentre il 1.699 hanno visitato il museo archeologico Libero D’Orsi nella reggia di Quisisana.

Numeri che fanno sognare. E che impongono alla prossima amministrazione una seria programmazione in termini di servizi rivolti all’offerta turistica e culturale della città di Castellammare di Stabia.




Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.