Seguici sui Social

Politica

Emergenza sicurezza, Scafarto furioso con i consiglieri sovranisti: confronto-scontro a Palazzo Farnese. Il PD: “Meglio che stava zitto”

Pubblicato

il

Gianpaolo-Scafarto

Castellammare di Stabia. Va in scena lo Scafarto furioso a Palazzo Farnese. Il video di ieri sera, diffuso sull’emergenza sicurezza del week end, nasconde attimi di tensione all’interno della maggioranza. Radio Farnese racconta di un incontro serrato tra lo stesso assessore, ex maggiore del Noe diventato famoso per il caso Consip, e i consiglieri dell’area Sovranista. Scafarto ha voluto incontrare, insieme al sindaco Cimmino, i consiglieri Sica, Morlino e Di Maio dopo il documento diffuso la scorsa settimana. I sovranisti stabiesi hanno bacchettato l’assessore e sollevato l’assenza di controlli in città, sia sul fronte del commercio illegale di merce contraffatta, sia sul fronte della scarsa presenza della polizia municipale. Chi ha origliato nelle stanze di Palazzo Farnese, racconta di un incontro serrato e a tratti molto teso. Così come annunciato nel video diffuso in serata, Scafarto ha promesso un maggiore impegno e la risoluzione dei problemi per prolungare l’orario ai vigili urbani. L’area Sovranista ha deciso comunque di non fare sconti a nessuno sul fronte della sicurezza, nemmeno all’assessore con cui hanno condiviso la prima parte del percorso politico del maggiore dei carabinieri.
Soltanto l’incontro in mattinata ha evitato che la discussione finisse sul tavolo dell’interpartitico che si è tenuto in serata, nella sala giunta del Comune. Per il momento la parola rimpasto non è stata ancora pronunciata, ma si è parlato di Dos. La maggioranza è pronta a votarlo, ma è chiaro che appena superato lo scoglio del documento urbanistico sarà affrontato il tema esclusivamente politico, anche perché a luglio ci sarà il riequilibrio di bilancio. La strategia del sindaco dovrebbe essere questa: “Portiamo a casa prima il bilancio e poi iniziamo a mettere sul tavolo il rimpasto”, in modo da spostare la discussione in prossimità delle ferie estive, cercando di fare melina fino a settembre. Arriva anche la risposta del Partito Democratico al video, titolato sicurezza e mobilità, dell’assessore Scafarto postato sulla pagina istituzionale del Sindaco Cimmino. “Ci mancava – dice il PD – la figura barbina dell’ineffabile Scafarto. Detto, fatto! Già mal lo sopportano in maggioranza, ieri si è voluto concedere cinque minuti di gloria calandosi nella parte del politico. Premesso che non è arte tua caro Scafarto voremmo ricordare a te ed al tuo sindaco.
Primo: gli stagionali sono sempre stati in ogni consiliatura sia essa di centro destra o sinistra sempre presi;
Secondo: l’attuale sindaco, già Vice Sindaco, già Capogruppo di maggioranza e di opposizione, già Presidente del Consiglio, già sconfitto alle elezioni comunali, chiedeva nella scorsa legislatura l’intervento dell’esercito per reati per i quali le forze dell’ordine hanno sempre assicurato i criminali alla giustizia. Ora che gli episodi soprattutto di microcriminalità si susseguono l’esercito, gli interforze non li chiede più?;
Terzo: il numero risicato della polizia municipale non dipende da chi è in distacco ma da leggi nazionali, se siete più bravi assumete quanti vigili a tempo indeterminato siete in grado di fare, perché non lo fate? Per vincoli, gli stessi vincoli che avevano tutti gli amministratori che lo hanno proceduto e che però, a differenza sua, non incolpavano la Città o passati amministratori delle proprie manifeste incapacità.
Quarto: e poi ennesima gaffe, la passata amministrazione, dissesto vigente, in ogni atto relativo al fabbisogno del personale ha dato sempre priorità alla polizia municipale al punto che la intera graduatoria vigente di vincitori di concorso è stata esaurita per un numero complessivo di 11 assunzioni a tempo indeterminato oltre che nei periodi particolari come quello natalizio con assunzioni a tempo determinato.
Scafarto da tecnico faccia colui che trova le soluzioni ai problemi e non il ricercatore di scuse che sanno di politica vecchia, quella di incolpare sempre i predecessori per tutto. Anzi Scafarto faccia una bella cosa, raccogliamo un grido di allarme dei Consiglieri di maggioranza, si faccia da parte. La sua opera in città è di una tale evanescenza da far rimpiangere il mitico assessore Mamone di datata memoria che non conosceva nemmeno le strade della città. Ma tutti il centro destra ce li fa sti regali?” CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com