Seguici sui Social

Politica

Clamoroso, Di Nardo vuole passare con Italia Viva. L’ex sindaco Pannullo mette il veto

Pubblicato

in



La fuga da Forza Italia a Italia Viva non si ferma. Dopo Carbone, Guarino e il tentativo di Cesaro, ora c’è un altro big berlusconiano che tenta il salto nella coalizione di De Luca. Una notizia che sa di clamoroso è la manovra di Nello Di Nardo per avvicinarsi al partito di Renzi; infatti nelle ultime ore, l’ex segretario regionale di Italia dei Valori ha preso contatti con i vertici regionali, proponendo addirittura una sua candidatura alle prossime elezioni di settembre. La risposta è stata un due di picche, per effetto del veto dell’ex sindaco di Castellammare Toni Pannullo, responsabile dell’area stabiese di Italia Viva. Un parere negativo e secco da parte dell’ex primo cittadino, sfiduciato proprio dai consiglieri che nella scorsa consiliatura facevano facevano riferimento a Nello Di Nardo. Fu determinante proprio il passaggio di Di Nardo a Forza Italia e dell’assessore Casimiro Donnarumma, defenestrato da Pannullo proprio perché intervenne a sostegno del partito di Berlusconi alle elezioni politiche del 2018. Da lì scattò la sfiducia. Ora Pannullo mette un veto. E non potrebbe essere altrimenti.

A questo punto potrebbe aprirsi un caso nella maggioranza di centrodestra, a sostegno del sindaco Gaetano Cimmino, in cui Di Nardo può contare su due fedelissimi consiglieri comunali, oltre a prendere parte alle riunioni interpartitiche in qualità di commissario cittadino di Forza Italia. Un film già visto a Palazzo Farnese.

Il sindaco Cimmino evidentemente ci ha visto lungo rinviando il rimpasto a dopo le regionali, quando dovrebbero assestarsi gli equilibri politici. A meno che non sia interessato anche il primo cittadino all’operazione di Italia Viva. Ormai tutto è possibile.

Daniele Di Martino

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Nuovi sensi di marcia, Castellammare è già in tilt

Pubblicato

in

Cambiano i sensi di marcia, è già caos a Castellammare. Emblematica la situazione di via Plinio, diventata a senso unico (con tanto di spartitraffico). La città va in tilt e in questo potrebbe aver contribuito anche il maltempo. Ma quello di oggi è il primo vero test dei nuovi sensi di marcia, individuati dall’amministrazione proprio per dare vita alla Ztl del centro cittadino che andrà in vigore a partire dalla prossima domenica.
Sono tante le proteste per i nuovi cambiamenti, con i commercianti ancora sul piede di guerra per l’avvio del nuovo piano di mobilità.
dadimar

Continua a leggere

Trending