Seguici sui Social

Calcio

E’ il giorno di Salernitana-Juve Stabia, il giorno della verità: risorgere per la salvezza

Pubblicato

in

juve stabia


E’ il giorno del derby Juve Stabia-Salernitana, il giorno della verità: risorgere o soccombere definitivamente. E’ uno dei giorni più importanti della storia recente della Juve Stabia. Con la sfida di questa sera contro la Salernitana si potrà decidere una grossissima fetta di stagione delle Vespe, se non addirittura l’intero destino gialloblù.

Il periodo è buio, il più difficile di questa stagione per tanti motivi: dalla condizioni psico-fisica non ottimale a quell’incantesimo spezzato dopo quel bel pomeriggio dell’8 marzo contro lo Spezia in casa. Ma questa sera gli uomini di mister Caserta dovranno necessariamente dare una scossa, una svolta dopo tre sconfitte consecutive. Dimostrare all’intera piazza stabiese il loro amore verso la maglia e verso un intero popolo. Dimostrare a tutti che il vero valore di questa squadra è quello pre Covid e non quanto visto in queste orrende settimane. Vitiello e compagni hanno la possibilità di svoltare e rimettersi sulla giusta strada verso la salvezza. Dimenticare la sconfitta di Pescara, la figuraccia in casa contro il Livorno e la scialba prestazione contro i campionissimi del Benevento.

Tutto nel giro di 90 minuto. Un’intera stagione, fatta di sacrifici, di alti e di bassi, di incomprensioni, di esultanze, di gioia, di tristezza, di paura e di esaltazione, potrebbe passare da una sola partita, quella di questa sera contro gli acerrimi nemici della Salernitana. E’ tutto nei piedi e nella testa degli uomini di Caserta. All’andata, Juve Stabia-Salernitana finì 2-0 per i gialloblu’ con una super prestazione, da grande squadra, da formazione da primissime posizioni. Quel match fu dominato in primis grazie all’atteggiamento e la voglia di vincere, poi con le giocate in campo dei ragazzi. E questa sera si dovrà ripetere quella prestazione: provare ad attaccare alti, essere compatti tra i reparti e sorprendere sulla profondità i lenti difensori di Ventura. Ma tutto questo avverrà solo se ci sarà la voglia e la determinazione di imporsi. Altrimenti sarà sconfitta, la quarta consecutiva e l’incubo playout/retrocessione sempre più reale.

Calcio

Il saluto di mister Caserta a Franco Manniello: “Grazie di tutto unico presidente”

Pubblicato

in

Caserta-Manniello

Da qualche giorno è ormai ufficiale il passaggio di consegna da Franco Manniello a Giuseppe Langella, fratello di Andrea attuale presidente della Juve Stabia.

Tanti sono stati gli attestati di stima arrivati all’ex storico presidente, tanti i messaggi d’affetto di tifosi e addetti ai lavori. All’appello non è mancato il messaggio di mister Fabio Caserta, ora al Perugia. Il tecnico calabrese deve tanto alla figura di Manniello sia per avergli dato la possibilità di continuare a giocare a ottimi livelli, sia per avergli affidato successivamente la panchina delle Vespe. Questo il testo della lettura scritta dal mister sui social:

“Ho aspettato qualche giorno prima di scrivere perché ancora adesso non ci credo. In tutti questi anni ho avuto modo di conoscere una persona che fa dei rapporti umani prima, e poi lavorativi una dote che poche,pochissime persone riescono ad avere. In tutto questo tempo abbiamo condiviso gioie e dolor, solo chi conosce bene te pres e la tua famiglia sa quanto avete sofferto per questi colori quando le cose non andavano bene. Avrei tante cose da scrivere e da raccontare per far capire a chi non ha avuto il piacere di conoscerti che persona sei. Ti voglio ringraziare per avermi fatto arrivare a Castellammare dove mi hai dato la possibilità di continuare la mia carriera da calciatore e poi per avermi dato la grande possibilità di iniziare una nuova carriera da allenatore in una piazza così importante. Ricorderò sempre i tuoi consigli e sopratutto la grande professionalità nel rispettare sempre ognuno il proprio ruolo non interferendo mai nel mio e lasciandomi lavorare sempre con la massima serenità. Infinitamente GRAZIE per tutto quello che hai fatto In questi anni per la Juvestabia e per Castellammare sei e rimarrai L ‘UNICO E SOLO GRANDE PRESIDENTE”

Continua a leggere

Trending