Seguici sui Social

Politica

Militanti della Lega aggrediti, indaga la polizia

Pubblicato

in



Castellammare di Stabia. Questa mattina, alle ore 10:45 circa, i militanti della Lega, coordinati dalla dott.ssa Tina Donnarumma, impegnati nella raccolta firme finalizzata all’iniziativa denominata “stop cartelle Equitalia – stop sanatoria clandestini- stop vitalizi”, promossa da Matteo Salvini, sono stati aggrediti nel cuore della Villa Comunale, sul lungomare di Castellammare di Stabia nei pressi della Cassarmonica. Lo si legge in una nota stampa del locale coordinamento.
Il gruppo di aggressori composto da circa otto uomini, presunti appartenenti al centro sociale locale ha compiuto un raid contro il gazebo leghista strappando volantini e vessilli di partito.
La vile aggressione è avvenuta tra la folla composta per lo più da donne ed anziani, e solo grazie al sangue freddo dei presenti è stata evitata l’aggressione fisica.
Sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti del commissariato locale di Polizia, i quali, sono tutt’ora sulle tracce degli assalitori.
“Dopo i fatti di Mondragone – dichiara Tina Donnarumma – assistiamo ancora una volta ad un grave attacco alla democrazia.
Il pensiero altrui seppur diverso dal proprio va’ accolto e rispettato, dovrebbe essere così anche per coloro vicini alla sinistra.
Questi sono i gesti che contribuiscono a tenere lontane le persone perbene dalla vita politica attiva.
Condanno gravemente l’aggressione fisica e verbale subita stamane da me e da tutti gli attivisti del partito a cui in qualità di coordinatrice enti locali Lega della provincia di Napoli e di Consigliere comunale stabiese va’ la mia solidarietà.
Non idugerò altresí a sporgere denuncia contro tali signori che dovrebbero imparare il rispetto per le donne, per gli anziani ed il prossimo in generale, imparando a rispettare in modo civile la libertà di espressione altrui”.

il gazebo della Lega stamattina in villa comunale

Arriva anche la solidarietà del gruppo Cimmino sindaco: “Il gruppo consiliare Gaetano Cimmino Sindaco di Stabiae esprime la più viva e sentita solidarietà alla consigliera Tina Donnarumma, vittima oggi di una becera aggressione da parte di un gruppo di teppisti che hanno devastato il gazebo della Lega in villa comunale. Questi gesti sono assolutamente da condannare, perché estranei a qualsiasi forma di cultura democratica. Ci auguriamo che i colpevoli dell’aggressione siano presto individuati e assicurati alla giustizia. In politica, come nella vita di tutti i giorni, il rispetto verso il pensiero altrui è essenziale e costituisce un elemento imprescindibile della nostra società civile”.

Politica

Rimpasto di giunta, gli “infedeli” rischiano di restare senza assessori

Pubblicato

in

Prima l’analisi del voto, poi la verifica di chi ha veramente sostenuto il centrodestra alle regionali e poi il rimpasto di giunta. Questa è la road map che si sta tracciando in queste ore. Il sindaco Gaetano Cimmino e i suoi fedelissimi vogliono vederci chiaro in questa storia. I conti non tornano. Malgrado il centrodestra abbia registrato una delle migliori performance della provincia (ma non era impresa così difficile), ora è caccia ai consiglieri infedeli che hanno deciso di appoggiare candidati di De Luca. “Bisogna capire chi sta veramente con noi” è il leit motive di queste ore a Palazzo Farnese. Nelle mattinate successive al voto, il primo cittadino ha ricevuto la visita di diversi esponenti di maggioranza. Una sorta di analisi del voto che approderà a una riunione con le segreterie dei partiti, così da tracciare la strada per arrivare al rimpasto. La prossima settimana potrebbe esserci il vertice decisivo per stabilire i criteri per trasformare la giunta tecnica in giunta politica. E in questo scenario i “traditori” rischiano l’isolamento politico.
di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending