Seguici sui Social



Politica

Nel week end il congresso dei veleni del Pd stabiese, strappo definitivo di Aitra e Iovino

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Un congresso per pochi intimi. Poche tessere, perché una parte del Pd non parteciperà. La decisione è confermata dopo i tentativi di ricucire lo strappo: Costantino Aitra e Francesco Iovino non saranno della partita. Mentre il Partito Democratico stabiese o quello che ne resta annuncia la presenza del segretario provinciale Marco Sarracino e del responsabile organizzativo Salvatore Nazareno Pecoraro: “È convocata l’assemblea congressuale degli iscritti del circolo PD di Castellammare di Stabia per i giorni 4 e 5 luglio 2020. Le operazioni congressuali avranno il seguente svolgimento: sabato 4, ore 17:00, apertura dei lavori: relazione del commissario, presentazione mozione candidati alla segreteria del circolo, dibattito. Domenica 5, dalle ore 10:00 alle ore 13:00”.

L’accordo tra quelli che hanno deciso di partecipare al congresso è presto fatto: Peppe Giordano segretario, Roberto Elefante presidente e Andrea Ciccarelli tesoriere. Ma sarà un congresso per pochi intimi.

dadimar


Continua a leggere

Politica

Debito Asam da 16 milioni, il Comune rischia un nuovo dissesto

Pubblicato

il

Altra tegola per Cimmino. È di qualche giorno il rigetto da parte dei commissari della proposta di inserire il debito ASAM da 16 milioni nell’organismo speciale di liquidazione. Detta così sembrerebbe una cosa tecnica da addetti ai lavori se non fosse che questo provvedimento di rigetto significa un grande alert per le casse comunali e per lo “spareggio” di bilancio. Si pensi che nel dicembre 2013 la allora amministrazione Cuomo dichiarò il dissesto per cifre intorno ai 15 milioni di euro ed adesso questa partita pregressa Asam si avvicinerebbe a quella somma li’. Vero è che la liquidazione ASAM con la relativa debitoria è storia del 2014 certamente non ascrivivile a Cimmino, tuttavia fa specie che l’assessore al ramo, profonda conoscitrice di tutte le partecipate avendo esercitato ruoli diversi con tutti i colori politici, non abbia dedicato tempo in questi ormai tre anni a questa vicenda. Era in itinere ed in via di completamento una transazione che coinvolgeva Comune Gori e Asam ma le tracce si sono perse nei cassetti di Palazzo Farnese.
Ormai fra un po’ si accende la candelina del terzo anno, il giro di boa del mandato sindacale abbondantemente superato, la scusa della colpa del passato non funziona più.
Buffalo Bill

Continua a leggere