Seguici sui Social

Cronaca

Rotary Club Pompei, Alfredo Annunziata è il nuovo presidente

Pubblicato

in



Annunziata è stato scelto presidente per l’anno rotariano 2020-21. Coesione, collaborazione, cooperazione e valorizzazione dei giovani le linee guida alla base del suo mandato

Pompei. È Alfredo Annunziata il nuovo presidente del Rotary Club Pompei. Lo scorso 26 giugno, presso il Tower Hotel di Castellammare di Stabia, si è tenuta la cerimonia solenne del passaggio delle
consegne e dello scambio del Collare, con la quale il professionista pompeiano è stato designato
alla guida del club per l’anno rotariano 1° luglio 2020-30 giugno 2021.

Coesione, collaborazione condivisa, cooperazione tra i club e valorizzazione della spinta dei giovani
sono i punti fondamentali che Alfredo Annunziata ha posto alla base del suo mandato da
presidente appena cominciato, con l’obiettivo di consolidare «il prestigio e la credibilità» del
Rotary Club Pompei, attraverso il servizio rotariano a beneficio del territorio.


«Concentrerò i miei sforzi – ha detto il professionista ai soci nel suo discorso di insediamento – per
far raggiungere al Club traguardi sempre più alti, nella consapevolezza che il prestigio e la
credibilità dello stesso sono commisurati non solo alla capacità di realizzare importanti progetti,
ma anche alla sua forza di coesione».
«Nel percorso che mi appresto ad affrontare – ha aggiunto Annunziata – avrò bisogno della
collaborazione di tutti e non farò a meno di chiederla, motivando ogni singolo socio a mettere la
sua professionalità al servizio della collettività. È mia opinione, inoltre, che il nostro club debba
continuare a mantenere stretti rapporti con tutti i Club del Distretto e con gli altri club di servizio
che operano nel nostro territorio, senza dimenticare i club con cui siamo legati da fraterni e
consolidati rapporti».
Infine, il desiderio di puntare sui giovani: «Un’altra spinta propulsiva del nuovo anno, arriverà
sicuramente dai nostri Rotaractiani. Con la loro energia e l’entusiasmo che li contraddistingue,
avremo modo di realizzare interessanti e proficui progetti di servizio sul territorio».

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Coronavirus, oggi 287 nuovi positivi in Campania: è prima regione per numero di contagi

Pubblicato

in

La Campania resta ancora la prima regione per numero di contagi

Sono 287 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania registrati nelle ultime 24 ore. A renderlo noto è l’unità di Crisi della Regione Campania nel consueto bollettino pomeridiano. La Campania resta, anche questa volta, la prima regione in Italia per numero di nuovi positivi. Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno: 287, Tamponi del giorno: 5.584, Totale positivi: 12.742, Totale tamponi: 595.991, Deceduti del giorno: 0, Totale deceduti: 463, Guariti del giorno: 139, Totale guariti: 6.166.

Resta stabile la curva dei contagi da Covid 19 in Italia: dai dati del ministero della Salute emerge che nelle ultime 24 ore c’è stato un incremento di 1.851 casi, circa 200 più di ieri ma con circa 15mila tamponi in più: 105.564 contro 90.185. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 314.861. In leggero calo l’incremento delle vittime: 19 contro le 24 registrate martedì, per un totale di 35.894. Nessuna regione fa registrare zero nuovi casi e la Campania, ancora una volta, è quella con il maggior incremento, con 287 nuovi casi. Seguono il Lazio (+210), la Lombardia (+201), il Piemonte e la Sicilia (+170).

Sono 51.263 gli attualmente positivi al Covid 19 nel nostro paese, con un incremento di 633 malati nelle ultime 24 ore. Di questi, dice il bollettino del ministero della Salute, 280 sono ricoverati in terapia intensiva, 9 in più rispetto a martedì, 3.047 sono invece nei reparti ordinari (uno meno di ieri) e 47.936 sono in isolamento domiciliare, con un incremento di 625 nelle ultime 24 ore. Sono, infine, 227.704 i dimessi e i guariti, 1.198 in più in un giorno.

Si è ridotta la letalità del Covid-19: se fino a giugno morivano quasi 15 pazienti su cento oggi ne muoiono circa 12. Ma i contagi da coronavirus sono in forte crescita soprattutto nelle regioni del Centro-Sud, con Sardegna, Campania, Lazio e Sicilia che dal 16 giugno al 24 settembre, mostrano un incremento di positivi pari rispettivamente a +154,2%, +140,7%, +90,8% e +83,8%.

 

Continua a leggere

Trending