Seguici sui Social

Cronaca

Coronavirus, al San Leonardo riattivate le tende pre-triage

Pubblicato

in

covid19-tendasanleonardo


Riattivato il protocollo di sicurezza previsto e sperimentato nel corso della fase 1 

Castellammare di Stabia. Sono in corso in questo momento tutte le operazioni tecniche per la riattivazione delle tende pre-triage all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Si tratta delle tende che sono state utilizzate nel corso della prima fase dell’emergenza Coronavirus. Una decisione assunta dalla Direzione Sanitaria probabilmente dopo l’esplosione del focolaio a Sant’Antonio Abate comune che rientra nelle competenze dell’ospedale stabiese. Queste istallazioni rappresentano una misura necessaria per evitare che persone infette possano contagiare chi è al pronto soccorso. Sostanzialmente servono  da filtro per le verifiche sui pazienti, in modo da individuare quelli che potrebbero aver contratto il virus, prima del loro ingresso in pronto soccorso per ricevere le cure mediche. Nella giornata di oggi il pronto soccorso è stato temporaneamente chiuso per consentire un’operazione di sanificazione dei locali dopo che alcuni pazienti arrivati nel nosocomio stabiese sono risultati positivi al Coronavirus. Il Sindaco Gaetano Cimmino intanto ha firmato un’ordinanza contenente l’obbligo di utilizzo della mascherina anche all’aperto e la chiusura dei locali all’1.

 

Cronaca

Castellammare. Docente positiva al Coronavirus

Pubblicato

in

Una docente dell’istituto Alberghiero risultata positiva al tampone

Castellammare di Stabia. Potrebbe essere a rischio l’apertura dell’anno scolastico per l’istituto Raffaele Viviani (Alberghiero ndr) di Castellammare di Stabia per una docente che sarebbe risultata positiva al Coronavirus. La notizia si apprende da fonti scolastiche. I sindacati già avrebbero richiesto una riunione urgente per cercare di capire come gestire l’apertura della scuola agli alunni giovedì. Intanto la questione si sposta sulla rete dei contatti della donna.

A contatto con la docente risultata positiva oltre ai colleghi e alla dirigenza ci sarebbe stato tutto il personale ATA nel corso di una riunione tenutasi 4 giorni fa. Nessuna delle persone venute a contatto con la donna sarebbero state avvisate delle misure di contenimento e precauzione da mettere in atto così come previste dai protocolli. La docente ha scoperto di essere positiva dopo aver accusato sintomi riconducibili al Coronavirus e si è sottoposta a test che ne ha confermato la positività.

 

Continua a leggere

Trending