Seguici sui Social

Cronaca

Rapinò una tabaccheria alla periferia Nord della città, arrestato 49enne: si cerca il complice

Pubblicato

in



Castellammare di Stabia. I  Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata ed  hanno proceduto all’arresto di un pregiudicato 49enne gravemente indiziato dei reati di rapina aggravata, porto e detenzione di arma clandestina e ricettazione.
L’arrestato è ritenuto responsabile, unitamente ad un complice allo stato non identificato, di una rapina commessa lo scorso 22 aprile ai danni di una tabaccheria dell’area nord della cittadina stabiese. Le indagini, espletate dai Carabinieri e coordinate da questa Procura della Repubblica, condotte mediante l’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private, l’acquisizione di testimonianze e l’effettuazione di individuazioni fotografiche, hanno consentito di
– identificare uno degli autori della rapina che, a bordo di un motociclo, privo della targa e condotto da un complice, si era impossessato della somma di 1500 euro dopo aver minacciato il gestore e i dipendenti dell’esercizio commerciale con una pistola semiautomatica;
– individuare il luogo in cui erano stati occultati i guanti e l’arma con matricola abrasa utilizzati per commettere la rapina;
– rintracciare e sequestrare lo scooter utilizzato per la rapina.
Al termine delle formalità di rito l’indagato è stato associato alla casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Castellammare. Docente positiva al Coronavirus

Pubblicato

in

Una docente dell’istituto Alberghiero risultata positiva al tampone

Castellammare di Stabia. Potrebbe essere a rischio l’apertura dell’anno scolastico per l’istituto Raffaele Viviani (Alberghiero ndr) di Castellammare di Stabia per una docente che sarebbe risultata positiva al Coronavirus. La notizia si apprende da fonti scolastiche. I sindacati già avrebbero richiesto una riunione urgente per cercare di capire come gestire l’apertura della scuola agli alunni giovedì. Intanto la questione si sposta sulla rete dei contatti della donna.

A contatto con la docente risultata positiva oltre ai colleghi e alla dirigenza ci sarebbe stato tutto il personale ATA nel corso di una riunione tenutasi 4 giorni fa. Nessuna delle persone venute a contatto con la donna sarebbero state avvisate delle misure di contenimento e precauzione da mettere in atto così come previste dai protocolli. La docente ha scoperto di essere positiva dopo aver accusato sintomi riconducibili al Coronavirus e si è sottoposta a test che ne ha confermato la positività.

 

Continua a leggere

Trending