Seguici sui Social

Cronaca

Covid: in Campania 1261 nuovi positivi, De Luca: “Prenderemo misure di guerra”

Pubblicato

in



Il Governatore: “”Prenderemo misure di guerra”

Sono 1.261 i nuovi casi di contagio in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 68 sintomatici e 1.193 asintomatici, e 14.222 i tamponi processati. Il dato e’ dell’Unità di crisi della regione e porta il totale positivi a 23.033 su un totale tamponi pari a 737.227. Sono tre i nuovi decessi, per cui il totale deceduti e’ a 499, mentre 148 i guariti che portano il totale a 8.180. Su 110 posti letto di terapia intensiva complessivi, 67 sono occupati; i posti letto di degenza complessivi sono invece 820, di cui 786 occupati.
“Prenderemo misure di guerra – ha detto il Governatore De Luca sui social –  Se l’obiettivo è salvare la vita dei nostri concittadini dobbiamo decidere, costi quel che costi. Se l’alternativa è tra decidere e salvare vite, io non ho dubbi. Faremo fino in fondo quello che è necessario Vi chiedo comprensione e collaborazione. A volte vengono assunte decisioni difficili, ma mai a cuor leggero. L’amarezza è che basterebbe avere comportamenti responsabili da parte di tutti per risolvere gran parte dei nostri problemi. Ci auguriamo che le forze dell’ordine e le polizie municipali facciano il necessario. Al 90% di persone e famiglie perbene, che hanno capito la gravità del momento, chiedo di aiutarci e di avere comprensione”.


I numeri in Italia.
Nuova impennata di casi di in Italia che nelle ultime 24 ore crescono di 10.010 unità portando gli attualmente positivi a quota 107.312. Di questi, 100.496 si trovano in isolamento domiciliare, 6.178 sono ricoverati con sintomi e 638 si trovano in terapia intensiva: 52 in più rispetto a ieri. E sono 55 i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Lo evidenziano i dati forniti dal ministero della Salute nel bollettino quotidiano sull’emergenza coronavirus. 150.377 i tamponi effettuati. Nella sola Lombardia si contano 2.419 nuovi casi da ieri, segue la Campania con 1.261, quindi il Piemonte con 821.

Pubblicità

Cronaca

Castellammare. Si dimette l’assessore Scafarto

Pubblicato

in

Si è dimesso l’assessore alla mobilità Gianpaolo Scafarto

Castellammare di Stabia. L’assessore alla mobilità Gianpaolo Scafarto si è dimesso dall’incarico a «seguito del rinvio a giudizio disposto oggi dalla Corte di Appello di Roma – si legge in un comunicato – ho deciso di rimettere la mia carica di assessore nelle mani del Sindaco». L‘assessore, ampiamente criticato per il nuovo piano urbano della mobilità città cittadina, era già in procinto di essere sostituito dal Sindaco Cimmino nell’ambito del rimpasto di giunta dopo che diverse forze politiche di maggioranza ne avevano contestato l’operato.  «Il mio senso di responsabilità nei confronti delle istituzioni – prosegue Scafarto – e, ancor più, il profondo rispetto che nutro verso il Sindaco, che ha puntato su di me e mi ha sempre sostenuto sin dal primo giorno, mi impongono questa scelta che effettuo a malincuore ma con la piena consapevolezza di aver svolto sempre il mio dovere con il massimo impegno e con grande senso del dovere nella città in cui sono nato e tuttora vivo con la mia famiglia. Rispetto la decisione della Corte d’Appello, che ha ritenuto che il procedimento in questione avesse bisogno di un approfondimento dibattimentale, e sono certo che saprò dimostrare l’infondatezza delle accuse nei miei confronti in fase processuale». Ora la decisione spetta al Sindaco che dovrà accettare o rifiutare le dimissioni dell’ex maggiore dei carabinieri. Con le dimissioni di Scafarto gli assessori all’attivo diminuiscono a cinque su una giunta che prevede un numero massimo di assessori pari a sette.

Continua a leggere

DALLA HOME

Pubblicità

Trending