Seguici sui Social

Politica

Energie per il Sarno, summit tra Gori e sindaci per il risanamento. Al via opere per 135 milioni

Pubblicato

in



Ascoltare, per acquisire le istanze dei protagonisti delle comunità. Coinvolgere, per creare valore con-diviso e mettere a fuoco gli interessi rilevanti. È con questi obiettivi che GORI ha gettato le basi per un dialogo permanente con i comuni ricadenti nel bacino idrografico del fiume Sarno. Si è svolto ieri po-meriggio, infatti, in forma completamente digitale, il tavolo tecnico che ha dato il via al progetto “Energie per il Sarno”. Un confronto costruttivo introdotto da Marco Frey, professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, esperto di sostenibilità e temi ambientali, a cui hanno partecipato più di 30 sindaci delle amministrazioni che insistono sul territorio sarnese. Le attività rientrano nell’ambito degli interventi infrastrutturali e delle azioni di sostenibilità ambientale che l’Azienda sta mettendo in campo. Un percorso già avviato lo scorso anno attraverso specifiche azioni di informazione e sensibilizzazione rivolte a tutta la comunità, tra cui il progetto Plastic Free, per la riduzione dell’utilizzo della plastica monouso, e la campagna di comunicazione. Un click per il Sarno, che rende gli utenti protagonisti di azioni concrete per la tutela del corso d’acqua semplicemente aderendo al servizio Bolletta Web.

“Il progetto Energie per il Sarno rappresenta solo l’inizio di un percorso che faremo insieme alle amministrazioni comunali – il commento del Presidente di GORI, Michele Di Natale – Le istanze venute fuori da questo momento di confronto rappresentano una ricchezza che non verrà dispersa ma coltivata e che, insieme agli interventi in corso e programmati sul territorio sarnese, ci consentirà di fare importanti passi avanti”.

“Il bacino idrografico del fiume Sarno è tra le aree su cui negli ultimi anni GORI sta concentrando sforzi e risorse − sottolinea l’Amministratore Delegato, Giovanni Paolo Marati – L’Azienda è stata individuata come soggetto attuatore di un vasto programma di opere finanziate dalla Regione Campania per circa 135 milioni di euro. Solo con un’azione condivisa e sinergica con le amministrazioni comunali del territorio e con gli enti istituzionali competenti, potremo riuscire nell’ambizioso progetto di risolvere definitivamente, nei prossimi anni, l’emergenza ambientale che affligge circa 850.000 cittadini di questo territorio”.

Un impegno che passa anche attraverso la promozione di eventi formativi e informativi al fine di coinvolgere e informare maggiormente i cittadini e le istituzioni.

Pubblicità

Politica

Scafarto si dimette, il sindaco tentenna: “Decidiamo insieme”. Ma la maggioranza spinge per l’addio dell’assessore

Pubblicato

in

Gianpalo-Scafarto

L’assessore Scafarto si dimette, il sindaco tentenna. Gaetano Cimmino non ha ancora deciso se accettare o meno le dimissioni delle’ex maggiore del Noe, oggi rinviato a giudizio nell’ambito del processo Consip.
“Ho apprezzato il senso di responsabilità mostrato dall’assessore Scafarto – fa sapere il sindaco Cimmino – La sua volontà di rassegnare le sue dimissioni a seguito di un rinvio a giudizio, e non di una condanna, è un gesto nobile che rivela le sue doti umane e il suo profondo rispetto nei confronti delle istituzioni, caratteristiche che vanno di pari passo con le qualità professionali che ho avuto modo di constatare sempre in questi due anni. Qualità di cui ero certo sin dal giorno in cui l’ho nominato in qualità di assessore tecnico nella mia giunta. La giustizia farà il suo corso. E mi auguro che Scafarto saprà dimostrare la sua innocenza all’esito del processo. Nei prossimi giorni avrò modo di confrontarmi in maniera più approfondita con lui per valutare insieme il da farsi”.
Nel frattempo le forze di maggioranza spingono per accettare le dimissioni, il sindaco così finisce all’angolo. Tra incudine e martello. Nei giorni in cui potrebbe materializzarsi il rischio zona rossa per Castellammare.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

DALLA HOME

Cronaca4 ore fa

Covid, a Santa Maria la Carità nuove restrizioni. Il Sindaco: “Situazione grave, invito le attività ad anticipare la chiusura”

Il sindaco di Santa Maria la Carità dispone la chiusura delle piazze e delle strutture sportive Santa Maria la Carità....

Calcio4 ore fa

Anche la Curva Sud protesta contro la chiusura del pronto soccorso del San Leonardo

La Curva Sud della Juve Stabia scende nuovamente in campo per la comunità stabiese. Da qualche giorno è ufficiale la...

Gianpalo-Scafarto Gianpalo-Scafarto
Politica5 ore fa

Scafarto si dimette, il sindaco tentenna: “Decidiamo insieme”. Ma la maggioranza spinge per l’addio dell’assessore

L’assessore Scafarto si dimette, il sindaco tentenna. Gaetano Cimmino non ha ancora deciso se accettare o meno le dimissioni delle’ex...

Cronaca6 ore fa

Castellammare. Si dimette l’assessore Scafarto

Si è dimesso l’assessore alla mobilità Gianpaolo Scafarto Castellammare di Stabia. L’assessore alla mobilità Gianpaolo Scafarto si è dimesso dall’incarico...

Cronaca6 ore fa

Covid, a Castellammare 13 guariti e 78 nuovi casi: sale a 455 il numero dei positivi

Cresce ancora il numero dei contagi a Castellammare di Stabia Castellammare di Stabia. I contagiati attuali a Castellammare di Stabia...

Cronaca7 ore fa

Covid, Cimmino scrive a Conte e De Luca: “No alle chiusure ed alle mezze misure, sì al potenziamento dei controlli”

Covid, Cimmino scrive al Premier Conte Castellammare di Stabia. Anche il sindaco stabiese, Gaetano Cimmino, dopo la lettera inviata dal...

Pubblicità

Trending