Seguici sui Social


Calcio

Juve Stabia-Cavese, al Menti 900 tifosi gialloblu’

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Il derby tra Juve Stabia e Cavese sarà aperta al pubblico. Saranno circa 900 tifosi gialloblu’ a popolare gli spalti del Menti.

In occasione della gara Juve Stabia-Cavese, in programma domani 22 ottobre, con calcio d’inizio fissato alle ore 20.45, lo stadio Romeo Menti riapre al pubblico. Nella seduta odierna, infatti, il G.O.S. ha concesso la possibilità a 900 tifosi di poter assistere alla gara nell’impianto di Via Cosenza. Si rende noto, quindi, che a partire da oggi saranno disponibili in prevendita, sul circuito www.go2.it, i tagliandi per assistere alla gara Juve Stabia-Cavese, match valevole per la 6^ giornata del Campionato Serie C, in programma giovedì 22 ottobre con inizio fissato alle ore 20.45, allo Stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia.

Di seguito i prezzi dei tagliandi:
Curva San Marco € 15 comprensivo dei diritti di prevendita;
Tribuna Varano € 20 comprensivo dei diritti di prevendita;
Tribuna Monte Faito (coperta) € 30 comprensivo dei diritti di prevendita;

I tagliandi potranno essere acquistati esclusivamente online collegandosi al sito www.go2.it.

I soli possessori della ‘Carta Fedeltà’, per cui è previsto uno sconto del 50% sul prezzo intero, potranno effettuare l’acquisto esclusivamente al botteghino dello stadio Menti che resterà aperto, in via del tutto eccezionale, fino alle ore 17:30 di giovedì 22 ottobre.

La S.S. Juve Stabia, nel ringraziare le autorità competenti, è lieta di concedere questa opportunità ai propri tifosi, ma esorta tutti al rispetto obbligatorio del proprio posto assegnato, il distanziamento e l’utilizzo della mascherina.

S.S. Juve Stabia

Pubblicità

Calcio

Juve Stabia, Fabiani: “Qui per riportare la società in B”

Avatar

Pubblicato

il

Il nuovo coordinatore dell’area tecnica della Juve Stabia Fabrizio Fabiani, figlio del noto direttore della Salernitana, ha rilasciato la sua prima intervista ufficiale ai canali della società gialloblu’.

Queste le sue dichiarazioni raccolte dalla nostra redazione:

“Ho voglia di far bene perché arrivo in una piazza importante che vive di calcio, ti spinge ad avere determinate motivazioni. Le stesse motivazioni che ho trovato in tutta la dirigenza e unione d’intenti per portare di nuovo in alto questo club.

Il calcio si sta evolvendo. E c’è bisogno di una figura che colleghi tutte le figure di una società di calcio: dalla struttura amministrativa fino a quella sportiva. Il nostro obiettivo è di far ripartire un nuovo ciclo vincente e riportare la squadra in B, con la famiglia Langella al timone.

Essere figlio d’arte è spesso un peso perché devi sempre dimostrare di più rispetto agli altri, ma questo resto un piacere. Ora sto lavorando con l’avvocato Todaro, con il quale porteremo avanti le idee della società.

Con il Potenza settimana prossima speriamo di fare una bella prestazione e di conquistare i tre punti. Anche se tra le due preferireì sempre la seconda.”

Continua a leggere

Trending