Seguici sui Social


Cronaca

Covid, il Sindaco di Sant’Antonio Abate chiude le piazze e sospende il mercato settimanale

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Stop al mercato del giovedì, chiusura dell’isola ecologica e delle piazze del comune

(di Emilio D’Averio) Sant’Antonio Abate. Sono 142 i cittadini attualmente positivi al a Sant’Antonio Abate. Il dato è aggiornato a primo pomeriggio di oggi con la comunicazione di 37 nuovi casi e 12 guariti. A renderlo noto il Sindaco . Sono più di 14 le famiglie coinvolte, alle quali cerchiamo di offrire – fa sapere Abagnale – la massima assistenza possibile. Intanto proprio il primo cittadino ha disposto fino al 17 novembre una serie di misure volte alla prevenzione del contagio. Ordinata infatti la chiusura del Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti urbani, sito in via Lenze, garantendo al gestore del servizio di igiene urbana unicamente le operazioni finalizzate al carico e allo scarico dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata in atto sul territorio comunale. «Il centro in oggetto – dice il Sindaco – risulta essere quotidianamente frequentato da una molteplicità di utenti, motivo che oggi ci spinge a prendere tale decisione, anche sulla scorta delle indicazioni rilasciateci dalla stessa Unità di Crisi della Regione Campania, che ha fatto giustamente presente che sono necessarie misure che favoriscano una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone». Inoltre è stata disposta la sospensione del mercato settimanale «constatato che il mercato settimanale del giovedì comporti un consistente afflusso di cittadini, il quale può senz’altro determinare una maggiore diffusione del contagio». Tra le varie misure della giornata odierna c’è anche un’ordinanza riferita alla chiusura di alcune piazze insistenti sul territorio cittadino «al fine di contrastare il verificarsi di assembramenti, soprattutto di carattere giovanile, abbiamo disposto il divieto di aggregarsi e/o di intrattenersi, a partire dalle ore 21.00 e fino alle ore 5.00 del giorno successivo – fatta salva la possibilità di accesso e di deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private».
Le località interessate sono:
– Piazza Don Mosè Mascolo,
– Largo Sandro Pertini,
– Piazzetta in località Buonconsiglio,
– Largo e piazzetta adiacenti allo Stadio Comunale,
– Piazzetta “Antonietta D’Aniello” in località Casa Russo,
– Largo lungo via Casa D’Auria nei pressi dell’I.C. “Mosè Mascolo”,
– Largo sito in via Dante Alighieri,
– Piazzetta in località Pontone,
– Piazzetta lungo via Salette.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Covid, diminuisce la pressione ospedaliera: Campania verso il cambio di “colore”. Domani la decisione

Avatar

Pubblicato

il

Il numero dei casi è ancora alto, e la Campania si conferma terza regione italiana per aumento dei contagi, ma il rapporto positivi-test, intorno al 9%, è sotto la media nazionale e prosegue il calo dell’occupazione dei posti letto. Con cifre in chiaroscuro, ma che confermano un trend di miglioramento, la regione attende il verdetto della Cabina di regia del ministero della Salute, che domani si pronuncerà sulla riclassificazione delle zone di rischio. Probabile, secondo più fonti, che la Campania passi dall’area rossa a quella arancione, rimandando alla prossima verifica – se il calo della curva epidemica verrà confermato – la ‘promozione’ in zona gialla, quella con le minori restrizioni. Oggi sono 2.295, di cui solo 154 sintomatici, i nuovi positivi al Covid rilevati in regione su 24.709 test eseguiti. Il rapporto tra contagi e tamponi rimane stabile, come ieri, al 9,3%. Prosegue invece il calo delle degenze: risultano occupati in terapia intensiva 162 posti (ieri erano 173) su 656 disponibili, e 2.041 posti covid ‘ordinari’ (ieri 2.064) sui 3.160 disponibili in ospedali pubblici e strutture private. Ben 54 le nuove vittime, informa l’Unita’ di crisi, di cui 28 decedute nelle ultime 48 ore e 26 relative ai giorni scorsi ma registrate solo ieri. E’ allarme a Benevento, dove nell’ospedale San Pio si sono registrati ben sei decessi nelle ultime 24 ore.

Continua a leggere

DALLA HOME

Pubblicità

Trending