Seguici sui Social

Cronaca

Covid, il Sindaco di Sant’Antonio Abate chiude le piazze e sospende il mercato settimanale

Pubblicato

il


Stop al mercato del giovedì, chiusura dell’isola ecologica e delle piazze del comune

(di Emilio D’Averio) Sant’Antonio Abate. Sono 142 i cittadini attualmente positivi al Coronavirus a Sant’Antonio Abate. Il dato è aggiornato a primo pomeriggio di oggi con la comunicazione di 37 nuovi casi e 12 guariti. A renderlo noto il Sindaco Ilaria Abagnale. Sono più di 14 le famiglie coinvolte, alle quali cerchiamo di offrire – fa sapere Abagnale – la massima assistenza possibile. Intanto proprio il primo cittadino ha disposto fino al 17 novembre una serie di misure volte alla prevenzione del contagio. Ordinata infatti la chiusura del Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti urbani, sito in via Lenze, garantendo al gestore del servizio di igiene urbana unicamente le operazioni finalizzate al carico e allo scarico dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata in atto sul territorio comunale. «Il centro in oggetto – dice il Sindaco – risulta essere quotidianamente frequentato da una molteplicità di utenti, motivo che oggi ci spinge a prendere tale decisione, anche sulla scorta delle indicazioni rilasciateci dalla stessa Unità di Crisi della Regione Campania, che ha fatto giustamente presente che sono necessarie misure che favoriscano una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone». Inoltre è stata disposta la sospensione del mercato settimanale «constatato che il mercato settimanale del giovedì comporti un consistente afflusso di cittadini, il quale può senz’altro determinare una maggiore diffusione del contagio». Tra le varie misure della giornata odierna c’è anche un’ordinanza riferita alla chiusura di alcune piazze insistenti sul territorio cittadino «al fine di contrastare il verificarsi di assembramenti, soprattutto di carattere giovanile, abbiamo disposto il divieto di aggregarsi e/o di intrattenersi, a partire dalle ore 21.00 e fino alle ore 5.00 del giorno successivo – fatta salva la possibilità di accesso e di deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private».
Le località interessate sono:
– Piazza Don Mosè Mascolo,
– Largo Sandro Pertini,
– Piazzetta in località Buonconsiglio,
– Largo e piazzetta adiacenti allo Stadio Comunale,
– Piazzetta “Antonietta D’Aniello” in località Casa Russo,
– Largo lungo via Casa D’Auria nei pressi dell’I.C. “Mosè Mascolo”,
– Largo sito in via Dante Alighieri,
– Piazzetta in località Pontone,
– Piazzetta lungo via Salette.


Cronaca

In aumento la curva del contagio in Campania, nelle ultime 24 ore 2.185 i nuovi positivi

Pubblicato

il

Ben 2.185 positivi in Campania con una curva in aumento e che passa dal 9,53% di ieri al 10,22 di oggi. E’ quanto emerge dal bollettino dell’Unità di crisi della Regione. Dei nuovi positivi 303 casi sono stati identificati da test antigenici rapidi. In totale si sono registrati 1.763 asintomatici e 119 sintomatici (sia sintomatici che asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare), I tamponi del giorno sono 21.366 (di cui 3.568 antigenici). Il totale dei positivi finora registrati e’ di 257.939 (di cui 4.794 antigenici). Il numero complessivo di tamponi è di 2.842.283 (di cui 90.890 antigenici);. Si registrano altre 40 vittime (17 deceduti nelle ultime 48 ore, 23 deceduti in precedenza ma registrati ieri;). Il; totale dei morti è di 4.219. I guariti sono 848 per un totale di 181.890. Secondo il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, “permane la sperequazione con altre regioni nella distribuzione dei vaccini. Ciononostante in Campania sono stati raggiunti questi risultati: alle ore 17 di oggi, mercoledì 24 febbraio 2021, sono stati somministrati in Campania 59.579 vaccini per la categoria “over 80” e 21.606 per la categoria del personale scolastico. Alla stessa ora di oggi, sono 192.315 le adesioni degli “over 80″, e 21.606 quelle del personale scolastico”.

Continua a leggere