Connect with us

Politica

Di Martino (Italia Viva): Castellammare diventi zona rossa

Published

on


Non solo il sindaco Cimmino, a chiedere la zona rossa è anche l’opposizione. Ora è Andrea Di Martino di Italia Viva a lanciare l’allarme: “In queste due foto è riassunta la incredibile contraddizione dei tempi che viviamo. Da un lato il dramma di malati Covid 19 in attesa in ambulanza, dall’altro la spensieratezza menefreghista di chi non vive il dramma. Penso che sia finito il tempo della tolleranza. Il sindaco ha fatto bene a chiudere la villa. Ma questo doveva essere un segnale a non uscire di casa per cose futili. Ciò non è stato. Ci sono esercenti e famiglie a cui da più di un mese vengono chiesti sacrifici, chiusure anticipate, riduzioni di posti a sedere, coprifuoco alle 22. Questi sacrifici hanno un senso nell’ambito di politiche e comportamenti adeguati a fare si che l’indice di contagio possa calare. Nella nostra città l’indice cresce esponenzialmente da giorni. Vanificando i sacrifici e allungando i tempi della fuoriuscita dalla emergenza. Di questo passo il Natale lo trascorreremo tutti chiusi in casa. Per non buttare a mare un mese di sacrificio che solo pochi imprenditori e famiglie stanno sopportando, io chiedo ufficialmente che Castellammare sia dichiarata da lunedì mattina Zona Rossa, fino a quando l’indice di contagio non cali significativamente. Lo so che non è una scelta popolare, ma la politica quella seria deve saper essere responsabile nel bene dei cittadini”.


Advertisement

Politica

Il parcheggio della Di Capua è un flop, traffico in tilt per la Ztl del mare

Nemmeno un’auto parcheggiata nell’area ricavata negli spazi della scuola media di via Napoli

Published

on

Ore 22:30. L’area parcheggio della scuola Di Capua è completamente vuota. Una sola auto del Comune e nulla più. Eppure l’amministrazione Cimmino aveva istituito la nuova area parcheggio per i week end di isola pedonale. Nessuno, però, preferisce fermare la propria vettura negli stalli istituiti alla Di Capua. Piuttosto via Napoli diventa un parcheggio a cielo aperto, con tanto di sosta vietata.

Alla fine è un flop l’istituzione della sosta a pagamento nell’area ricavata negli spazi della scuola media, come testimonia la foto pubblicata da StabiaNews.it. Il risultato finale è sempre un traffico infernale per le vie del centro. Di contro, riscuotono successo i locali del lungomare, che registrano quasi il tutto esaurito. Segno evidente che l’idea della Ztl del mare piace, ma restano da registrare i problemi legati al traffico cittadino. Probabilmente, chi arriva da fuori Castellammare non è a conoscenza dell’istituzione di diversi parcheggi, rimasti quindi deserti anche questo week end. D’altronde non ci sono segnaletiche che ne indicano l’esistenza, ma solo appelli social sui canali dell’amministrazione e del sindaco.

Daniele Di Martino

Continue Reading

Trending