Seguici sui Social
PUBBLICITA


Cronaca

Negativi i tamponi dei 16 migranti sbarcati a Massa Lubrense. La Capitaneria cerca gli “scafisti”

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

E’ arrivato da poco l’esito dei sedici tamponi a cui si sono sottoposti questa mattina i migranti sbarcati ieri sera a Massa Lubrense, in Penisola Sorrentina. Lo rende noto l’Amministrazione Comunale. Quello di ieri è un evento eccezionale, mai avvenuto nella storia degli sbarchi nel nostro Paese. Si tratta di immigrati provenienti probabilmente dall’Iraq e dall’Iran. Intanto la Capitaneria di Porto ha avviato le ricerche in mare dell’imbarcazione o delle imbarcazioni che hanno portato queste persone. Ora come da prassi si procederà all’identificazione e al trasferimento in un centro di accoglienza. I migranti sono stati accolti ieri sera in Municipio dove hanno trascorso la notte e la mattinata in attesa dell’esito dei tamponi. «Ringrazio di cuore quanti sono intervenuti a tutti i livelli in questa pagine inconsueta per noi- dice il Sindaco Balducelli – Non siamo abituati a queste situazioni non essendo una zona di “sbarchi”. Siamo decisamente “fuori rotta”e non mi spiego come sia potuto accadere. Oggi mi sento di dire come sindaco che tutti hanno fatto la loro parte: i cittadini di Nerano, la struttura comunale, le Forze dell’Ordine, l’ASL. Di questo grande senso di responsabilità sono grato a nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale».emidav

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Dpcm, Conte insiste per un rientro a scuola il 14 dicembre

Avatar

Pubblicato

il

C’è una nuova data, anche se ancora ipotetica, per il ritorno sui banchi degli studenti. E’ quella del 14 dicembre e a farla è stato proprio il premier Giuseppe Conte durante la riunione dei capigruppo di maggioranza sul prossimo dpcm. Dieci giorni, per provare a restituire un po’ di normalità ai ragazzi, o almeno ad una parte di loro qualora il rientro non riguardasse tutti, e dar loro quello che il premier ha definito “un bel segnale”. Contrastanti, per ora, le reazioni dei partiti alla proposta, che dovrà comunque avere il via libera degli esperti del Comitato Tecnico Scientifico. Favorevole Italia Viva che chiede però trasporti adeguati, contrari gli altri schieramenti. Il dibattito in corso in questi giorni se far tornare i ragazzi nelle aule a dicembre o direttamente il 7 gennaio, dopo le vacanze di Natale, non si ferma. Non è un mistero che la ministra Azzolina voglia riportare in classe gli studenti, per quanto in modo graduale, nonostante la Commissione Ue sia dell’idea opposta e inviti addirittura ad allungare di una settimana le vacanze di fine anno. “Ci pensino bene e valutino con attenzione”, e’ l’invito al governo del presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli. “Capisco l’operazione simbolica – aggiunge – ma mi chiedo cosa possa accedere nei grandi centri dove i trasporti non sono pronti”. Ed è per questo che, probabilmente, si chiederà l’intervento delle Prefetture.

Continua a leggere

Trending