Seguici sui Social

Cronaca

Morti dimenticati in un deposito del cimitero di Castellammare

Pubblicato

il

PUBBLICITA


I resti di 15 defunti abbandonati in un deposito da oltre vent’anni

Castellammare di Stabia. I resti di quindici defunti lasciati per anni in un deposito del cimitero di Castellammare perchè nessun parente si è presentato chiedendo una sepoltura degna di un paese civile. A chiedere l’intervento degli uffici delle strutture di Via Napoli è stata la consigliera comunale Annamaria De Simone. Per almeno vent’anni i resti di questi cittadini stabiesi sono stati lasciati in questo deposito. Il comune di Castellammare ha così provveduto all’acquisto di 15 casse di zinco per la sistemazione dei resti. Dignità e decoro per 15 defunti stabiesi rimasti per vent’anni nel più totale anonimato. Una triste scoperta è stata effettuata nel cimitero nelle scorse settimane da Annamaria De Simone, consigliera del gruppo Gaetano Cimmino Sindaco di Stabiae: i resti mortali di alcuni cittadini stabiesi erano stati lasciati senza sepoltura, all’interno di un deposito cimiteriale. Lo rende noto il Sindaco Gaetano Cimmino. «Uno scempio che non può essere definito neanche minimamente degno di una società civile. Grazie all’impegno della consigliera De Simone, abbiamo disposto l’acquisto di alcune cassette di zinco per dare opportuna sepoltura ai 15 defunti, i cui resti possono ora finalmente avere una degna collocazione. Perché ricordare e onorare i nostri morti è un dovere morale, su cui si misura il livello della nostra civiltà».


Cronaca

Covid, in calo la curva del contagio in Campania ma a Napoli è boom di positivi dopo Natale

Pubblicato

il

PUBBLICITA

In calo in Campania il rapporto tamponi/positivi. Ma a Napoli impennata di contagi dopo Natale

Cala leggermente, in Campania, la percentuale casi positivi – tamponi esaminati. Nel conteggio dei dati, resi noti dall’Unita’ di crisi della Regione Campania, ci sono anche i test antigenici rapidi. A Napoli, invece, registrato un aumento del 18% dopo le festività natalizie. E’ quanto emerge dal report curato dall’Osservatorio epidemiologico, coordinato dall’equipe di Giuseppe Signoriello, docente dell’università Vanvitelli, e dall’assessore alla Salute del Comune, Francesca Menna. Il report evidenzia che nelle ultime due settimane sono stati notificati 2.588 casi, + 18% rispetto alle due settimane precedenti, quando i nuovi casi erano stati 2.202. Il tasso di mortalità risulta essere quasi il doppio rispetto a quello della Campania (82.6 casi per 100mila abitanti contro 47.2).

In Campania elle ultime 24 ore sono 1.150 (di cui 73 casi identificati da test antigenico rapido) i casi positivi – 99 sintomatici che si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare – su 13.929 tamponi (di cui 1.353 antigenici). La percentuale positivi-tamponi è, dunque, pari a 8,25% (ieri era 9,4%).; I deceduti sono 37 – 17 deceduti nelle ultime 48 ore e 20 deceduti in precedenza ma registrati; ieri; – mentre le persone guarite sono 993. ;In merito al Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 93; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.401.

Continua a leggere

Trending