Seguici sui Social



Cronaca

Covid, slittano i saldi. In Campania si parte il 5 gennaio

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Gli acquisti in saldo, secondo i commercianti, interesseranno oltre 15 milioni di famiglie e ogni persona spenderà circa 110 euro.

Quest’anno assistiamo ad un avvio in ordine sparso per i saldi invernali con le date di partenza che variano tra le diverse regioni. Una partenza di fatto articolata praticamente nell’arco di tutto il prossimo mese di gennaio e che, in alcuni determinati casi, potrebbero ancora cambiare in considerazione delle zone rosse previste su tutto il territorio nazionale a partire da domani e per i prossimo giorni. Di fatto escluso i 4 gennaio la zona rossa arriverà fino alla Befana. In teoria la stagione dei saldi, attesa da sempre dai consumatori per realizzare qualche affare dopo le festvità, dovrebbe partire il 2 gennaio nella Valle d’Aosta, in Molise ed in Basilicata, il 4 invece in Abruzzo e Calabria, il 5 in Sardegna e in Campania. E sono proprio questi i luoghi dove in alcuni casi le date previste potrebbero cambiare con un posticipo o con addirittura un anticipo delle date indicate finora nel tentativo di cogliere il primo giorno almeno in fascia arancione anziche’ rossa. Un’ulteriore complicazione, sottolineano le associazioni di commercianti e dei consumatori che ne chiedono l’abolizione che si aggiunge alle vendite promozionali anticipate a vario titolo andando a coronare un anno nero, nerissimo, per moltissimi settori del commercio al dettaglio.

Secondo il calendario provvisorio diffuso da Confcommercio, sono fuori dal periodo dei divieti per le feste invece le partenze del 7 gennaio previste per la Puglia, la Sicilia, il Piemonte, il Friuli Venezia Giulia e la Lombardia. L’Umbria dovrebbe cominciare le vendite in saldo il 9, mentre il Lazio dovrebbe partire il 12. Nella seconda metà del mese l’inizio il 16 per le Marche e la Provincia Autonoma di Bolzano (comuni non turistici). I saldi arriveranno solo a fine mese, in Liguria, il 29, ed il 30 in Emilia Romagna, Toscana, e Veneto. In queste ultime regioni però come in altre, era stato possibile effettuare vendite promozionali già nei 30 giorni precedenti. Infine, per comprare in saldo nei comuni turistici della Provincia Autonoma di Bolzano, bisognerà attendere il 13 febbraio.


Cronaca

Maltempo, domenica di allerta meteo in Campania

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello giallo valevole a partire dalle 6 di domani mattina, domenica 24 gennaio, e valido fino alle 23.59 di domani. L’allerta riguarda l’intero territorio regionale.Si prevedono “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti, mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale”. La Protezione civile della CAMPANIA raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni previsti sia in odine al rischio idrogeologico che in ordine ai venti forti o molto forti e al moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate, anche in linea con i Piani comunali di protezione civile”. Si segnala infine “la necessità di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

Continua a leggere