Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, il Tar rigetta il ricorso dei “no Dad”. Il Sindaco: ” Una sentenza che ci dà ragione”

Pubblicato

il


“Valuterò nei prossimi giorni se sarà necessario estendere le misure assunte finora”

Il Tar della Campania ha respinto due ricorsi per la riapertura delle scuole nei comuni di Castellammare di Stabia e di Poggiomarino, in provincia di Napoli. Il ricorso era stato presentato da distinti gruppi di genitori “no Dad”. I giudici della quinta sezione hanno ritenuto fondate le ordinanze dei sindaci, anche “considerando la durata temporanea della misura”, e “inquietante” l’aumento di contagi nei due Comuni campani, in percentuali “assai superiori alla media regionale”, secondo i dati raccolti dall’Unita’ di crisi camapana. Le ordinanze dei sindaci sono l’effetto del provvedimento del governatore Vincenzo De Luca che ha lasciato i primi cittadini liberi di decidere se attivare o meno la didattica in presenza. “L’Unita’ di Crisi – ha spiegato pochi giorni fa De Luca – ha fornito tutti i dati sui contagi per responsabilizzare le amministrazioni comunali ed evitare la cattiva abitudine cresciuta in queste settimane di nascondersi dietro le ordinanze del presidente della Regione”.
IL SINDACO CIMMINO. “La salute dei cittadini è al primo posto. Ed io vado avanti sempre più convinto per la mia strada, senza alcun timore di ricorsi e diffide. Una sentenza – commenta il primo cittadino di Castellammare di Stabia – che ci dà ragione su tutta la linea e che conferma la necessità di adottare misure restrittive in questa fase, a tutela della salute pubblica. I giudici si sono espressi descrivendo “una situazione di generalizzata presenza di positivi nella popolazione studentesca”, a cui si aggiungono “contesti scolastici caratterizzati, in ragione dei rilevati contagi, da un elevato numero di assenze ripartite tra popolazione studentesca, personale docente e non docente”. Valuterò nei prossimi giorni, in accordo col tavolo permanente istituito con i dirigenti scolastici, se sarà necessario estendere le misure assunte finora. Mi sono assunto la responsabilità di assumere nei giorni scorsi una decisione così forte, nell’esclusivo interesse della salute dei bambini e degli anziani. Chi non comprende la gravità del momento, è un irresponsabile. Ed io non arretrerò di un millimetro, per il bene della mia città”.


Cronaca

Operazione ad alto impatto dei Carabinieri: controlli a Castellammare e dintorni

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Operazione ad alto impatto in serata da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli con il supporto dei militari della Compagnia di Castellammare di Stabia. Controlli straordinari a Castellammare di Stabia e dintorni volti alla repressione di fenomeni di illegalità diffusa e rispetto delle norme anticovid comprendenti le ordinanze sindacali e ministeriali per la prevenzione e la diffusione del contagio. L’operazione iniziata in prima serata è tutt’ora in corso e coinvolge alcuni quartieri della città di Castellammare di Stabia ritenuti “sensibili” e comuni limitrofi. I controlli dei militare proseguiranno per tutta la notte. Questa operazione fa il paio con quella di alcuni giorni fa condotta dai militari dell’Arma che ha coinvolto l’area Vesuviana e che ha portato all’elevazione di diverse sanzioni amministrative e denunce oltre  ad un arresto di un 60enne per spaccio di droga. I risultati saranno noti nella mattinata di domani.

Continua a leggere