Seguici sui Social

Politica

Giunta, nuove grane. Di Gennaro minaccia l’appoggio esterno, la Dc è nel caos

Pubblicato

il

Maresca-Cimmino

Un altro stop. La presentazione della giunta è ancora un mistero. Da Palazzo Farnese erano sicuri di chiudere i giochi entro metà settimana. E invece il sindaco Gaetano Cimmino ha convocato per domani la «vecchia» giunta, forse per un saluto finale e per approvare gli ultimi provvedimenti. Di sicuro domani, il primo cittadino comunicherà chi resterà ancora ai posti di comando a Palazzo Farnese. Ma le riconferme dovrebbero essere davvero poche: una, al massimo due, anche se il sindaco avrebbe voluto riconfermare in toto l’attuale squadra di governo. I partiti, invece, hanno dato indicazioni diverse.

Ma lo stop rischia di prolungarsi a causa delle ultime frizioni nella maggioranza. Ci sono problemi nella lista Cimmino Sindaco, che ha rimesso sul piatto delle trattative il nome dell’avvocato Gaetano De Stefano al posto di Rosanna De Simone. Quindi i fedelissimi del primo cittadino indicherebbero, con Fulvio Calì, due nomi maschili. Stesso discorso per Forza Italia, che indica Amedeo Di Nardo al bilancio e Antonio Cimmino ai lavori pubblici.

LEGGI  Cimmino all'esame bilancio. Ma incombe il rimpasto che Forza Italia non vuole, e chissà perchè

Il problema nasce con «Solo per Castellammare». Sabrina Di Gennaro, dopo aver rinunciato alla corsa per la presidenza del consiglio (che andrà a Emanuele D’Apice), avrebbe rifiutato di caricarsi in quota alla sua lista Antonella Esposito, assessore alle politiche sociali che il sindaco vorrebbe riconfermare. A questo puntola Di Gennaro potrebbe optare per un appoggio esterno alla coalizione, al pari di Enza Maresca che per ora resterà nel gruppo Misto.

I problemi maggiori riguardano anche la Democrazia Cristiana. La nomina del coordinatore Salvatore Coda ha rimesso in discussione la leadership di Michele Sanzone e a questo punto potrebbe saltare anche la sua nomina da assessore. Non tutti i mali vengono per nuocere, perché  il sindaco per la Dc aveva previsto una quota rosa (così come per Fratelli d’Italia), proprio per consentire alla lista Cimmino Sindaco di esprimere due nomi maschili.

Riusciranno i nostri eroi a presentare la nuova giunta prima della formazione del nuovo governo Draghi?


Politica

Cinque milioni per salvare la spiaggia di via De Gasperi: arrivano i fondi dal Viminale

Pubblicato

il

Quasi cinque milioni di euro per recuperare la piaggia di via De Gasperi. Il ministero dell’Interno ha assegnato il finanziamento milionario al Comune di Castellammare, con l’obiettivo di recuperare qualche metro di arenile e sottrarlo all’erosione.

In pratica si tratta di scogliere a «pennelli» che saranno posizionate lungo la costa a nord di Castellammare: in tutto 6 posti trasversalmente alla costa. Negli anni, infatti, gli edifici (molti dei quali capannoni dismessi) di via De Gasperi hanno dovuto fare i conti con il mare sempre più minaccioso. In qualche punto, addirittura, sono pochissimi i metri che dividono le proprietà private dalla battigia. Il tentativo, dunque, è quello di far arretrare il mare e avere una spiaggia più ampia. Arenile che, secondo le intenzioni dell’amministrazione, potrà essere dato in concessione in un futuro prossimo.

LEGGI  Concorso al Comune, anche due Dirigenti "a tempo" tra i partecipanti

Interventi sono previsti, sempre attraverso posizionamento di scogliere, anche a Pozzano e precisamente in corrispondenza de «La Rotonda» e de «La Palombara», altri due punti che necessitano di attenzione.

Daniele Di Martino

Continua a leggere