Seguici sui Social

Politica

Esordio «diesel» della nuova giunta, la città già rimpiange «la giunta dei trombati»

Pubblicato

il

Castellammare

Castellammare di Stabia. «Bisogna dargli il tempo». Ancora. La voce si leva da Palazzo Farnese, come a giustificare la partenza «diesel» della nuova giunta politica. E’ trascorsa una settimana, ma dei nuovi assessori ancora nessuno batte un colpo. Eppure sono in pochi alla prima esperienza. Ma i primi sette giorni della giunta Cimmino bis sono scivolati senza particolari sussulti. Tre soli provvedimenti tecnici sono stati approvati nel primo giorno di lavoro (sabato scorso!). Delibere licenziate «alla cieca», ereditate dalla «giunta dei trombati». Ma ora la priorità sembra il bilancio preventivo, che la nuova squadra di governo deve portare in consiglio comunale entro il 31 marzo, salvo ulteriori proroghe da parte del dipartimento della funzione pubblica del ministero dell’interno.

E la città già rimpiange la «giunta dei trombati», quella uscita di scena una settimana fa (ad esclusione del riconfermato Fulvio Calì).  Una squadra di tecnici che evidentemente riusciva ad andare oltre le beghe politiche di Palazzo. Ora la giunta dei «nuovi» sembra ancora ingessata dai nuovi posizionamenti politici. E ora sarà una corsa contro il tempo approvare il bilancio e portarlo in consiglio comunale, dove le insidie sono dietro l’angolo e i numeri della maggioranza potrebbero assottigliarsi.

Daniele Di Martino


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com