Seguici sui Social



Cronaca

Weekend di controlli anticovid della Guardia di Finanza in tutta la provincia di Napoli

Pubblicato

il

finanza-via-de-gasperi


Oltre cento le sanzioni elevate dalle fiamme gialle

Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, tra venerdì e domenica, ha controllato tra il capoluogo e la provincia 1.500 persone e attività commerciali: 101 le sanzioni complessive, non solo per violazioni alla normativa anti Covid ma anche, in particolare, per contrabbando di sigarette e gioco d’azzardo. I controlli hanno riguardato soprattutto Napoli città, a seguito delle decisioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, in particolare il lungomare, via Partenope, via Chiatamone, via Toledo, piazza Rodinò, via Chiaia, i Decumani, il Vomero. Più in dettaglio, il dispositivo composto dal Gruppo Pronto impiego e dal I Gruppo, integrato dai rinforzi delle Compagnie di Torre Annunziata e Giugliano, ha portato alla contestazione di sanzioni in città, tra i quartieri Barra, Ponticelli, San Ferdinando e Vomero, a carico di 55 tra persone senza mascherina, in strada senza validi motivi oppure che consumavano all’interno di bar.

Scoperta una bisca clandestina e sequestrati 6 videopoker

I finanzieri hanno scoperto nel quartiere Miano a Napoli presso un circolo privato una bisca clandestina e sottoposto a sequestro 6 videopoker. Denunciati e sanzionati per violazione della normativa anti Covid il gestore e i giocatori. Nelle immediate adiacenze dell’area portuale, sono state sanzionate 20 persone sorprese in strada senza comprovati motivi, fuori dal proprio comune di residenza o durante il coprifuoco.

Altre sanzioni anti Covid sia a persone che ad esercizi commerciali tra Portici, San Giorgio a Cremano, Quarto, Boscoreale, Melito, Qualiano, Marano, Torre del Greco, Grumo Nevano, Crispano, Castellammare di Stabia e presso il molo commerciale di Capri, anche grazie a segnalazioni di cittadini pervenute alla Sala operativa del Comando Provinciale tramite il 117.


Cronaca

Castellammare, violazione norme anticovid: chiuso bar in centro. E’ il quarto in 24 ore

Pubblicato

il

Castellammare

Continua l’ondata di chiusure per violazione delle norme anticovid

Castellammare di Stabia. Gli agenti della polizia municipale, sezione commerciale, agli ordini del comandante Antonio Vecchione e coordinati dal Tenente Donato Palmieri nel corso di controlli anticovid alle attività commerciali hanno sanzionato e chiuso un bar a Via Amato nel centro cittadino. Oggetto della sanzione è la vendita con modalità di asporto dopo le 18, quindi oltre orario consentito. Scattata la sanzione amministrativa e la chiusura di cinque giorni come disposizione accessoria.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, operazione Alto Impatto dei carabinieri: chiuso un bar, due denunce e 9 sanzioni violazioni anticovid

E’ il quarto bar in città chiuso per violazione delle disposizioni anticovid in meno di 24 ore. Questa mattina è toccato ad un bar chiuso dai carabinieri nell’ambito di controlli ad Alto Impatto in città. emidav

Continua a leggere