Seguici sui Social


Politica

Covid, Patriarca (FI): Comune Gragnano trovi nuovo hub vaccinale

Il capogruppo regionale: «Richiesta dell’Asl
ancora non esaudita, bisogna far presto»

Pubblicato

il


«È necessario individuare senza ulteriori indugi una struttura comunale per ospitare un nuovo hub per la vaccinazione della popolazione, a Gragnano, così come richiesto dall’Asl Na3 Sud». Lo ha dichiarato Annarita Patriarca, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. «Vaccinare i cittadini contro il Covid rappresenta l’esigenza prioritaria, in un momento di estrema emergenza come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia – ha continuato l’esponente del partito di Silvio Berlusconi -. L’Azienda sanitaria locale ha chiesto all’Amministrazione comunale una struttura provvisoria per la somministrazione dell’antidoto, considerato che il centro allestito presso l’ospedale di Gragnano non basta da solo ad assicurare il servizio per l’elevato numero dei soggetti da immunizzare contro il virus. A tutt’oggi, però, non è stato ancora individuato uno spazio comunale da mettere a disposizione». «Tra i complessi su cui potrebbe ricadere la scelta c’è, ad esempio, la tendostruttura del Pallone Geodetico, che al momento non mi risulta essere utilizzata». «Invitiamo, quindi, il sindaco di Gragnano ad attivarsi per individuare un’area comunale da fornire all’Asl, e a riflettere sul fatto che in questo particolare frangente, tutte le eventuali esigenze da addurre come motivo ostativo all’accoglimento della richiesta, vanno ritenute secondarie rispetto all’interesse prioritario della vaccinazione», ha concluso Annarita Patriarca.


Pubblicità

Politica

Vaccinati mille disabili in tre giorni. Antonio Coppola: «Accelerata decisiva per la campagna vaccinale»

Il responsabile dell’Asl Napoli 3 Sud: «Assicurata una copertura alle fasce più deboli e ai loro familiari»

Pubblicato

il

Mille vaccini in tre giorni. Grazie al protocollo d’intesa sottoscritto tra l’Unità operativa anziani fragili-demenza e tutte le strutture residenziali per pazienti fragili dell’Asl Napoli 3 Sud, è stato possibile accelerare la campagna vaccinale. Nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì sono state effettuate le somministrazioni a circa mille tra disabili e i rispettivi familiari.
A coordinare le operazioni il dottor Antonio Coppola, che guida per conto dell’Asl Napoli 3 la fase operativa della campagna vaccinale. L’Azienda sanitaria si è fatta carico della parte organizzativa e formativa del personale in forza alle strutture residenziali, fornendo tutto il materiale e il supporto informatico utile alla registrazione dei vaccini sulla piattaforma regionale. L’unità guidata dal dottor Coppola ha preventivamente formato il personale attraverso webinar, mantenendo il collegamento in videoconferenza anche durante le operazioni di somministrazione dei vaccini.
«E’ un importante passo in avanti per la campagna vaccinale – dichiara Antonio Coppola – In pochi giorni abbiamo assicurato una copertura alle fasce più deboli e alle loro famiglie, come ha voluto il presidente De Luca e come disposto dalla direzione strategica dell’Asl Napoli 3. In questa fase è decisiva la cooperazione con le strutture sanitarie private, così da dare un’accelerata decisiva alla campagna vaccinale».

Continua a leggere

Trending