Seguici sui Social

Politica

Ex Meb, incertezza sul futuro. Il Pd chiede un tavolo in prefettura

Pubblicato

il

ex meb

Incertezza sul futuro dei lavoratori ex Meridbulloni. Il rischio di restare al nord è molto concreto e la ricerca di un’area a Torre Annunziata ha creato un conflitto tra due realtà produttive. Il Pd ora chiede l’intervento del Prefetto: “La vicenda del futuro produttivo di Meridbulloni sta assumendo aspetti paradossali. Si sta ingenerando preoccupazione e confusione sul futuro produttivo di altre aziende del territorio a causa di elementi degli superficialità e approssimazione con cui ASI e altri attori hanno affrontato la questione. Non si scherza con il futuro di decine di lavoratori in un territorio come quello di Castellammare di Stabia e di Torre Annunziata. Il PD metropolitano unitamente ai circoli di Castellammare di Stabia e Torre Annunziata ha chiesto, attraverso i propri parlamentari, al Prefetto di Napoli di attivare un tavolo di Confronto presso la Prefettura per avere elementi di chiarezza e trasparenza sulla vicenda e risposte certe. Si costruiscano soluzioni adeguate senza penalizzare nessuna azienda e mettere in discussione posti di lavoro”.


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com