Seguici sui Social

Politica

Castellammare. Forniture al comune, l’opposizione presenta interrogazione al Sindaco

Chiesta verifica su un’impresa


Pubblicato

il

Castellammare

Castellammare di Stabia. Una fornitura di mille e ottocento euro circa oggetto di un’interrogazione consiliare al Sindaco. A presentarla i consiglieri comunali di opposizione Nappi, Di Martino, Starace, Scala, Iovino e Nastelli. Gli esponenti di opposizione chiedono chiarimenti sull’impresa che sarebbe vicina ad esponenti politici della maggioranza del Sindaco Gaetano Cimmino.

LEGGI ANCHE: Allagamenti, scatta l’interrogazione dell’opposizione: «Che provvedimenti ha adottato il Sindaco?»

Nell’interrogazione sull’azienda, risultante alla camera di commercio attiva per “Commercio al dettaglio di saponi e detersivi” si chiede «Quale tipologia di prodotti è stata acquistata presso codesta azienda. Al fine di comprendere meglio, allegare copia fatture e bolle di accompagnamento» ma anche «se vi sono stati già affidi diretti alla stessa azienda» e «laddove vi fossero stati già affidi diretti a quanto ammonta l’importo totale deli affidi negli anni 2018 – 2019 – 2020 – 2021». Inoltre si chiede anche « Se vi sono collegamenti tra i soci o parenti degli stessi o collegati con esponenti di partito facenti parte dell’attuale coalizione di maggioranza». emidav


Continua a leggere

Politica

Rischio scioglimento, il ministro su Castellammare: “Decisione entro 90 giorni”

La relazione è arrivata due giorni fa

Pubblicato

il


Il ministro dell’interno Luciana Lamorgese – oggi a Napoli – ha risposto alle domande dei cronisti a proposito di comuni sciolti, in attesa di una decisione per Castellammare di Stabia: “Il dossier è arrivato due giorni fa, è in corso l’istruttoria. Il ministero ha 90 giorni per decidere sullo scioglimento” afferma Lamorgese.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica