Seguici sui Social

Ultime Notizie

Omofobia, sit-in delle associazioni davanti al comune di Castellammare

Sit-in delle associazioni arcobaleno sotto al comune

Pubblicato

il

sit-in

Castellammare di Stabia. Sit-in per chiedere di affrontare ed iniziare in città un percorso concreto contro l’odio omotransfobico. La manifestazione di ieri arriva dopo l’aggressione subita in Villa Comunale da una coppia omosessuale che per paura di dichiararsi in pubblico ha preferito non denunciare. «Al Sindaco chiediamo risposte, risposte chiare che fino ad ora non sono state date – ha affermato Daniela Lourdes Falanga, presidente del circolo di Arcigay Napoli – Non possiamo accettare su fatti del genere il silenzio delle istituzioni democratiche. Castellammare è una terra di camorra e bisogna unirsi, anche in momenti come questi che vanno riproposti, per debellare la cultura machista. Questo è un presidio di libertà. Le libertà di tutti vanno proclamate e tutelate».

LEGGI ANCHE:
Castellammare, coppia gay aggredita sul Lungomare
Tra i partecipati anche l’Assessore alle Politiche Sociali, Sabrina Di Gennaro, che ha portato il saluto dell’amministrazione comunale ribadendo l’intenzione della giunta di aprire a Castellammare di Stabia uno sportello Lgbt. Tra i presenti anche la deputata Di Lauro che ha chiesto scusa per la mancata approvazione del DDL Zan al Senato rimarcando la sensibilità che ha avuto la Camera sulla questione e promettendo di «continuare fino all’ultimo giorno di questa legislatura a combattere per i diritti di tutti». «Purtroppo – ha affermato Di Lauro – c’è ancora una parte di società che non ha ancora capito che l’amore è amore, e che i diritti si devono rispettare e quello che è accaduto a Castellammare rispecchia quella parte di società che ancora deve capire». Intanto prossimi giorni si discuterà in consiglio comunale di una mozione presentata dai Consiglieri Comunali di opposizione Michele Starace, Andrea Di Martino, Francesco Nappi, Antonio Scala, Francesco Iovino e Giovanni Nastelli, presenti ieri, per l’individuazione in Villa Comunale di uno spazio nel quale realizzare una “panchina rainbow” a sostegno dei diritti della comunità LGBT+ e del contrasto alle discriminazioni, alle violenze sessuali e di genere.


Cronaca

Domani allerta meteo, forti temporali e rischio frane

Pubblicato

il

Meteo-

La Protezione Civile della Regione, ha emanato un avviso di allerta meteo per piogge e temporali anche di forte intensità su tutta la Campania  dalle 6 di domani mattina, domenica 25 settembre, alle 6 di lunedì 26 settembre, su tutta la Campania.

Il livello di criticità idrogeologica e Idraulica è:

 Arancione sui settori centro-settentrionali e, in particolare, sulle zone 1, 2, 3 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Alto Volturno e Matese; Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) con temporali di forte intensità e un conseguente rischio idraulico e idrogeologico diffuso anche con possibili frane, colate rapide di fango, caduta massi, instabilità di versante, allagamenti, voragini.

Giallo su tutto il resto della regione, ma con temporali che in ogni caso potrebbero essere intensi e un conseguente rischio idrogeologico localizzato con possibili frane e caduta massi in territori particolarmente fragili, possibili allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua.

La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti in ordine al rischio idrogeologico per forti temporali, in linea con i rispettivi Piani comunali.

Si segnala altresì la possibilità di fulmini.  Prestare attenzione ai successivi avvisi della Protezione Civile.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy