Seguici sui Social

Cronaca

Cori, fumogeni azzurri e lacrime: folla per l’ultimo saluto a Catello

Il 16enne è morto in un incidente stradale a Gragnano

Pubblicato

il

ultimo saluto

Cori, fumogeni azzurri e un corteo di scooter per l’ultimo saluto a Catello, il 16enne scomparso in seguito a un incidente sulla statale per Agerola a Gragnano. I funerali si sono tenuti questa mattina nella parrocchia di Ponte Persica, dove gli amici hanno voluto dare sostegno alla famiglia e salutate per l’ultima volta Catello Longobardi.
Rabbia e dolore per una morte così difficile da accettare. “Lello è vivo” continuavano a cantare gli amici, tra cui molti compagni di scuola dell’Iti Elia. Una folla giunta per l’ultimo tributo a un giovane strappato troppo presto alla vita terrena. Alla fine un lungo applauso ha accompagnato il feretro bianco all’uscita dalla chiesa. Tutto questo è difficile da accettare. Mentre la Procura di Torre Annunziata, dopo l’autopsia, cercherà di chiarire la dinamica e se ci sono responsabilità.

 

 

 


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com