Seguici sui Social

Politica

Regionali, il «patto di Faito». Tandem e tre Corrado-Cimmino-Dello Ioio

Pubblicato

in



«Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi, poi ritornano» . Antonello Venditti quando ha intonato questa strofa di certo non credeva di ritrovarsi di fronte questo ritratto. Una foto che immortala due vecchi «compagni di partito», Nicola Corrado e Gaetano Cimmino, per anni distanti politicamente ma sempre pronti a riabbracciarsi. Lo scenario è quello di Faito, dove questa mattina è stato presentato il progetto bike sharing, curato proprio da Nicola Corrado, ritornato alla ribalta dopo l’elezione a segretario del Pd del fedelissimo Peppe Giordano. E guarda caso, l’ex assessore Nu del Comune di Castellammare è ritornato subito alla ribalta, anche perché le elezioni regionali sono imminenti.

Si è ormai entrati nel vivo del voto di settembre e a breve si chiuderanno anche le liste. I giochi non sono mica conclusi, anche perché uno come Nicola Corrado potrebbe tentare la scalata sotto il simbolo del Pd. E perché no, chiedere al sindaco Gaetano Cimmino, rimasto orfano di Luigi e Armando Cesaro, di aiutarlo sotto banco. E quindi ecco ricomposto il tandem perfetto, a proposito di biciclette, che ritrae proprio Corrado e Cimmino vicini vicini sui sentieri di Faito. Il terzo incomodo nella foto è Tristano Dello Ioio, presidente dell’ente parco dei Monti Lattari, fedelissimo del presidente De Luca (con cui sabato Cimmino ha sorseggiato un caffè e parlato di Terme). Anche Dello Ioio sembrerebbe tra i papabili per la candidatura al consiglio regionale con una lista deluchiana, ma potrebbe anche fare un passo indietro e quindi sancire il «patto di Faito».

In realtà c’era anche Annarita Patriarca a Faito, proprio per la presentazione dell’iniziativa, ma la candidata di Forza Italia non si è fatta immortalare con gli avversari politici.

Dadimar

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Nuovi sensi di marcia, Castellammare è già in tilt

Pubblicato

in

Cambiano i sensi di marcia, è già caos a Castellammare. Emblematica la situazione di via Plinio, diventata a senso unico (con tanto di spartitraffico). La città va in tilt e in questo potrebbe aver contribuito anche il maltempo. Ma quello di oggi è il primo vero test dei nuovi sensi di marcia, individuati dall’amministrazione proprio per dare vita alla Ztl del centro cittadino che andrà in vigore a partire dalla prossima domenica.
Sono tante le proteste per i nuovi cambiamenti, con i commercianti ancora sul piede di guerra per l’avvio del nuovo piano di mobilità.
dadimar

Continua a leggere

Trending