Seguici sui Social

Cronaca

Coronavirus. Domani ultimo giorno di tamponi alle Antiche Terme

Pubblicato

in



Lunedì ultimo giorno disponibile per la somministrazione del tampone alle Antiche Terme di Castellammare

Castellammare di Stabia. Volge al termine l’esperienza di Covid Center nelle Antiche Terme di Castellammare di Stabia. Lo stabilimento di Piazzale Amendola è stato trasformato dal 19 agosto a Covid point per i Comuni dei distretti sanitari dell’ASL 53,56 e 58 che includono includono i Monti Lattari, Pompei e l’area torrese-boschese  e domani i sarà l’ultimo giorno disponibile per effettuare tamponi orofaringei direttamente nell’abitacolo della propria autovettura ed in totale sicurezza.

Centinaia i tamponi somministrati alla popolazione di rientro dalle vacanze che ha dato la possibilità di evitare la diffusione del contagio.  Si è trattata di un’attività fondamentale in un periodo particolare caratterizzato da diversi rientri alcuni anche da località a rischio. Tanti, soprattutto i più giovani di ritorno in città, si sono rivolti ai medici che operavano alle Antiche Terme coordinati dal dottor Antonio Coppola, punto di riferimento per l’emergenza Covid per quanto riguarda l’ASL Napoli 3 Sud. 

Questa intensa attività di screening frutto di una collaborazione tra il Comune di Castellammare di Stabia e l’ASL NA 3 ha sicuramente stroncato la nascita di ulteriori focolai nel comprensorio. L’istituzione del Covid Point ha permesso di individuare diversi contagiati nella forma asintomatica in perfetta linea con gli obiettivi della Regione Campania che si è focalizzata  “non solo  a prevedere e contenere, ma soprattutto ad identificare precocemente asintomatici infetti, per fermare la trasmissione dell’infezione” come fanno sapere dall’ Unità di Crisi.  “Tale strategia precauzionale, identificando precocemente con una delle più intense attività di screening sul territorio mai realizzate, consente di confinare rapidamente positivi al Covid19, evitando così una ulteriore diffusione dell’infezione, con possibili ripercussioni su una possibile fase di recrudescenza autunnale dell’infezione stessa. L’attuale attività di screening sui rientri risulta indispensabile nell’ottica di una strategia di contenimento dell’infezione”.
Intanto aumentano i casi nel territorio regionale. Nelle ultime 24 ore sono 270 i nuovi contagiati di cui 125 di rientro provenienti sia dalla Sardegna che da paesi esteri. Un numero aumentato anche dovuto all’intensa attività di screening sul territorio.
A Castellammare di Stabia, invece, l’ultimo aggiornamento della lista dei contagiati è a ieri. Sono attualmente 17 i positivi su tutto il territorio cittadino e 37 persone in isolamento domiciliare.
Emilio D’Averio

 

 

Cronaca

Pompei, arrestato pusher 28enne

Pubblicato

in

Il giovane nascondeva alcune delle dosi in un finto accendi sigari per auto

I carabinieri della stazione di Pompei hanno arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio un 28enne di Poggiomarino incensurato. I militari lo hanno notato  – a bordo della sua auto – transitare in via Plinio nei pressi di un distributore di benzina. Lo hanno fermato ed hanno deciso di controllarlo. Perquisito, è stato trovato in possesso di 41 dosi di crack e di 1 coltello a serramanico. La droga era nascosta negli slip. Alcune di queste dosi erano in un finto accendi sigari per auto. Rinvenuta e sequestrata la somma contante di 230 euro provento del reato. La perquisizione è stata estesa anche a casa del 28enne e lì i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato uno scooter privo di targa e con il numero di telaio punzonato. Le operazioni sono continuate: trovati 4 grammi di cocaina, 3 proiettili, 2 piante di marijuana e 70 grammi della stessa sostanza già pronta per la vendita. Rinvenuto e sequestrato anche vario materiale per il confezionamento della droga. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Cronaca

Castellammare, aspetta il risultato del tampone da 6 giorni ma il test “non si trova”

Pubblicato

in

ASL-Castellammare

Odissea per un giovane stabiese agente di polizia locale a Napoli chiuso in casa dal 12 settembre

Castellammare di Stabia. Odissea per un 27enne di Castellammare di Stabia che è chiuso in casa dal 12 settembre ed in attesa dell’esito del tampone al quale si è sottoposto il 15 settembre. A sei giorni  il giovane ha provato a chiedere spiegazioni e notizie circa l’esito del test ma il tampone non risulterebbe né negli elenchi dell’ospedale di Nola né nella lista dell’istituto zooprofilattico di Portici i due laboratori per competenza territoriale deputati all’analisi dei tamponi. Intanto dall’ASL dicono di aspettare ancora qualche giorno e che “le 72 ore per l’esito – fa sapere a telefono un funzionario – sono indicative perchè non ce la facciamo a consegnare in questi tempi”. C’è anche da dire che la nostra Asl sta procedendo ad un’intensa operazione di screening e che questo comporta in diversi casi dei rallentamenti nel processo dei tamponi.

Continua a leggere

Trending

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?