Seguici sui Social

Calcio

Spezia in Serie A: altro piccolo rimorso per la Juve Stabia

Pubblicato

il

spezia
PUBBLICITA


Lo Spezia ha vinto i playoff di B e ha ottenuto la promozione in Serie A. Un altro rimpianto per la Juve Stabia che proprio contro i liguri ha disputato la miglior prestazione degli ultimi anni.

Questa sera si è conclusa ufficialmente la Serie B. Lo Spezia ha compiuto una clamorosa impresa sportiva: ha battuto il Frosinone nella doppia finale playoff ed è stato promosso in Seria A. Una piccola realtà ben costruita, una piazza meritevole di confrontarsi con le migliori d’Italia. Indubbiamente un grande risultato, ma vorremmo utilizzare per un attimo la macchina del tempo e tornare indietro nel tempo di circa 5 mesi.

Juve Stabia-Spezia, 8 marzo 2020: 3-1 per le Vespe. Un risultato prestigioso per l’allora formazione di Mister Caserta, molto probabilmente la migliore prestazione dell’intero campionato gialloblu’ se non addirittura dell’intera gestione Caserta-Ferrara. Una prova di forza, gol spettacolari e ordine tattico incredibile. Tutto perfetto quel pomeriggio, ma potremmo definire quella partita l’inizio della fine per la compagine stabiese. Tutti conosciamo bene il destino delle Vespe al termine della stagione regolare dopo quella sfida e soprattutto dopo il lockdown.

Resta però la soddisfazione di aver mostrato a tutti il vero valore di questa squadra e di aver letteralmente distrutto la formazione che avrebbe raggiunto Benevento e Crotone in A. E per questo vedere festeggiare la promozione dello Spezia è davvero strano. Quel pomeriggio fu la Juve Stabia a dimostrare di essere di una categoria e non certamente la formazione di mister Italiano. Ma il calcio è anche questo e una partita non vale certamente un percorso più lungo come un campionato intero più la post season. Però possiamo tranquillamente chiudere con un pensiero. Un pensiero proprio che non va via dalla mente di tutti gli stabiesi: non doveva finire con una retrocessione la stagione della Juve Stabia.


Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Nuovo addio in casa Juve Stabia: Filippo Ghinassi non è più il direttore sportivo

Pubblicato

il

PUBBLICITA
ghinassi
foto juve stabia

Filippo Ghinassi lascia l’incarico di direttore sportivo della Juve Stabia

L’assetto societario della Juve Stabia subisce un ulteriore scossone. Dopo l’addio del club manager e di una figura importante come Gianni Improta, lascia anche il direttore sportivo Filippo Ghinassi. Dopo 6 mesi di lavoro, il ds lascia per motivi personali, ha precisato la società. Un’altra perdita non da poco per la Juve Stabia, perché Ghinassi in poco tempo e con poche risorse ha costruito una buona squadra. Al suo posto verrà annunciato a breve un nuovo membro in società (quasi certo l’ingaggio di Peppino Pavone). Si disegna, dunque, un nuovo assetto ai piani alti gialloblu’: Fabiani nuovo direttore sportivo e Pavone nuovo responsabile dell’area tecnica.

Di seguito il comunicato della Juve Stabia:

La S.S. Juve Stabia comunica l’interruzione consensuale del rapporto col Direttore Sportivo Filippo Ghinassi che lascia Castellammare di Stabia a causa di motivi personali.

Al Direttore va un sentito ringraziamento per il buon lavoro svolto ed i migliori auguri per il suo futuro.

S.S. Juve Stabia

Continua a leggere

Trending