Seguici sui Social

Ultime Notizie

Castellammare, gli ex Meb chiedono incontro a Comune e Regione: manca ancora una sede

Pubblicato

il

Meb

Gli ormai ex lavoratori Meridbulloni ora in servizio a Monfalcone chiedono un incontro a comune e regione

Castellammare di Stabia. Non è stata ancora individuata una sede per la costruzione dello stabilimento industriale da consegnare agli ex operai Meridbulloni ora a Monfalcone per un periodo di formazione con la SBE di Alessandro Vescovini. Lo scorso 4 marzo la Regione Campania ha pubblicato la manifestazione di interesse per ricerca di “un immobile, da acquisire in locazione ventennale, di circa 10.000 mq, ubicato esclusivamente in aree ZES, idoneo e conforme alle caratteristiche indicate dal capitolato tecnico allegato al presente avviso. L’immobile dovrà essere ubicato, preferibilmente nel territorio del comune di Castellamare di Stabia ovvero in un raggio di circa 50 chilometri”.

31 marzo. Entro il 31 marzo bisogna individuare una sede. Il ritorno in città, o vicino Castellammare di Stabia, passa sicuramente per l’individuazione di un’area con la realizzazione di un nuovo stabilimento produttivo. «E’ il momento che regione Campania e Comune facciano la loro parte». A dirlo è Gennaro Verdoliva, sindacalista che rappresenta i 55 operai ex Meridbulloni che sono stati assunti dalla società SBE-VARVIT S.p.A di Alessandro Vescovini. «Vescovini – dice Gennaro Verdoliva – ha mantenuto tutti gli impegni assunti con noi ma entro il 31 marzo bisogna individuare un’area. Serve l’impegno di tutti. Chiediamo un incontro a Regione e Comune. Noi il sindaco Cimmino purtroppo non lo sentiamo da un bei po’. Sappiamo che ha avuto degli impegni, ci auguriamo di poter tornare a discutere anche con lui a breve. La nascita della Sbe-Sud è un’occasione importante per l’intera regione.


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com