Seguici sui Social

Politica

Città Metropolitana, un caffè tra i «big» di Forza Italia per appoggiare Cascone. Ma spunta un altro candidato

Il sindaco Cimmino e tutta la componente di Pentangelo pronti a sostenere il vicesindaco sammaritano. Ma in corso c’è anche Antonio Federico


Pubblicato

il

città metropolitana

Sono iniziate le grandi manovre per le elezioni del consiglio metropolitano. Non appena si insedierà il consiglio comunale di Napoli si conoscerà la data del voto. Si tratta di elezioni non a suffragio universale, infatti hanno diritto al voto soltanto i sindaci e i consiglieri della provincia.

Il gruppo che fa capo ad Antonio Pentangelo la fa da padrone, dopo il successo elettorale di Nello D’Auria a Gragnano. Lo scorso fine settimana è comparsa sui social una foto in cui i big del centrodestra del comprensorio erano tutti seduti intorno a un tavolo al Gran Caffè Napoli a Castellammare. Al fianco del sindaco Gaetano Cimmino c’era non solo Antonio Pentangelo, deputato di zona, ma soprattutto Franco Cascone, il principale indiziato a una candidatura bis al consiglio metropolitano. Il sindaco Cimmino avrebbe assicurato il suo sostegno elettorale e di una folta schiera di consiglieri comunali di maggioranza stabiesi. Sostegno che arriverebbe anche da Michele Cimmino, il fratello del sindaco di Castellammare, eletto a Gragnano, anch’egli seduto al tavolo dei «big» al Gran Caffé Napoli.

Presenti anche il fedelissimo Lello Tito, il capogruppo di Forza Italia Salvatore Gentile, il presidente del consiglio comunale Emanuele D’Apice, l’assessore Gaetano De Stefano, il sindaco di Gragnano Nello D’Auria. Una foto (un selfie!) scattata da Carlo Carrillo che li definisce «veri e vecchi amici».

E quindi sembrerebbe tutto pronto per spingere Franco Cascone al ritorno nel consiglio metropolitano. I numeri ci sono tutti.

Soltanto che il fronte della maggioranza rischia di spaccarsi. Innanzitutto perché sulla sponda Martusciello ci sarebbe il tentativo di trovare un nuovo candidato, che così facendo romperebbe le uova nel paniere a Gaetano Cimmino. Ma soprattutto un altro consigliere, fedelissimo del sindaco, avrebbe espresso il desiderio di correre per la Città Metropolitana: Antonio Federico.

Daniele Di Martino


Continua a leggere

Politica

Il sindaco vieta i fucaracchi illegali nei rioni: stop anche alla vendita di alcolici

Pubblicato

il

Falò-Anti-Pentiti

Fucaracchi nei rioni vietati e stop alla vendita di alcolici. Arriva la stretta del sindaco Gaetano Cimmino, tra l’altro annunciata. Oggi il primo cittadino ha firmato l’ordinanza con la quale sancisce il «divieto di apprensione, smaltimento ed accumulo di materiale ligneo non effettuati da parte di soggetti autorizzati e nelle forme di legge» e «il divieto di bruciare foglie, sterpi, e qualsiasi altro materiale, in tutto il centro abitato; fuori dal centro abitato ciò è consentito solamente nell’esercizio di attività strettamente agricole e nel rispetto della normativa specificamente vigente».

Inoltre il sindaco ha vietato «dalle ore 18,00 del giorno 07/12/2021 e sino alle ore 05,00 del giorno 08/12/2021, da parte di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande quali ristoranti, rosticcerie, bar, pub, circoli, operatori su tutto il territorio comunale, la cessione o vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e di qualsiasi altra bevanda, in contenitori di vetro, che avvenga con il loro asporto dai suddetti locali (prevedendo in sostituzione la vendita e/o la somministrazione in contenitori di altro materiale ammesso dalla vigente normativa igienico/sanitaria)». Questo divieto comprende anche i superalcoolici.

La somministrazione di alcolici e di altre bevande, in contenitori di vetro o lattine, è consentita solamente se il consumo nei sopra citati contenitori avvenga all’interno dei locali. Quindi il divieto riguarda «la detenzione, da parte di chiunque, di qualsiasi genere di contenitore di vetro o lattine». Sono previste multe fino a 500 euro.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica