Seguici sui Social


Calcio

La squalifica di Canotto complica i piani di mister Caserta

Pubblicato

il


Luigi Canotto squalificato per tre giornate. Gesto da condannare, lascia la squadra in un momento delicatissimo.

Il giudice sportivo ha squalificato per 3 turni Luigi Canotto dopo la rissa di ieri pomeriggio con Coppolaro, giocatore dell’Entella. Una sanzione pesante, pesantissima per il destino della Juve Stabia in Serie B. Canotto, in questa seconda parte di stagione, si è trasformato quasi definitivamente in una seconda punta. Lui è stato scelto come spalla di Bomber Forte e lui rappresentava quella scheggia impazzita pronta ad aprire gli spazi con i suoi tagli e aiutare i suoi compagni di reparto in zona gol.

Tralasciando tutte le questioni extra campo tra denunce e post gara bollente, questa squalifica di tre turni sarà decisamente complicata da sopperire per mister Caserta. Questo per due motivi principali: innanzitutto le partite sono sempre ravvicinate e le prossime tre saranno decisive per Caserta e i suoi, commettere un’ingenuità del genere e farsi espellere non aiuterà certamente l’allenatore nelle scelte e nelle rotazioni; ma non solo, anche per quanto riguarda una questione prettamente tecnico-tattica: in rosa mister Caserta non ha tantissime scelte per sostituire Canotto. Rossi si è dimostrato decisamente inadeguato per la categoria; Cissè è più infortunato che a disposizione; Bifulco è discontinuo e non garantisce gli strappi di Canotto; infine Di Mariano, tanto impegno per lui ma incisività nel match veramente poca.

La spalla perfetta di Francesco Forte verrà a mancare per tre giornate e a Frosinone, in casa contro il Chievo e a Venezia sarà ancor più difficile creare occasioni da gol. Per questo motivo il gesto di Luigi Canotto va condannato assolutamente. In un momento così delicato, queste azioni vanno evitate senza se e senza ma. Così come le espulsioni di Ricci e Germoni (addirittura dalla panchina). I tifosi gradirebbero vedere questa rabbia solo ed esclusivamente per recuperare un pallone e andare a fare gol. Questa mancanza di lucidità va analizzata e vanno ricercate soluzioni immediate per riportare il sereno. Vincere, già la prossima (difficile) partita potrebbe aiutare l’intero ambiente.


Pubblicità

Calcio

La Juve Stabia prima trema poi esulta: Marotta porta le Vespe al secondo turno

La Juve Stabia avanza al secondo turno dei playoff grazie al rigore trasformato da Marotta nel finale di partita.

Pubblicato

il

La Juve Stabia prima trema poi esulta: Marotta porta le Vespe al secondo turno

La Juve Stabia, dopo un derby durissimo, supera il primo turno dei playoff. Battuta la Casertana grazie al pareggio ottenuto tra le mura amiche del Menti e avanza di un turno in questa post-season. La rete, manco a dirlo, porta la firma di Alessandro Marotta su calcio di rigore al 43esimo minuto del secondo tempo. El Diablo ha risposto al momentaneo vantaggio del solito Castaldo. Una sfida nella sfida, quella tra i due bomber di vecchia data

. Una partita, in ogni caso, equilibrata. Ma questo lo si sapeva prima del fischio d’inizio: nei playoff tutto può succedere. La squadra di mister Padalino, tra pochi giorni, dovrà tirare fuori tutto ciò che aveva mostrato prima di questa partita. Perché la migliore Juve Stabia potrebbe davvero giocarsela con tutti, da qui fino alla fine.

 

 

Continua a leggere

Trending