Seguici sui Social
PUBBLICITA


Cronaca

Covid, nell’ultima settimana a Castellammare in aumento i positivi ma anche i guariti. IL PUNTO

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

In crescita i nuovi positivi ma anche i guariti nell’ultima settimana

. Sono 520 gli attualmente positivi al Coronavirus a di Stabia. Il dato è aggiornato alle 18 del 31 ottobre con la comunicazione di altri quaranta nuovi casi di contagio. «L’ si sta abbattendo con forza sulla nostra città in questi giorni». E’ il commento del Sindaco Gaetano Cimmino nel giorno nero quando i nuovi positivi registrati si attestavano a 94, un record assoluto da inizio pandemia. Numeri così alti solo qualche giorno prima, il 23 ottobre, quando i nuovi contagiati raggiunsero le 75 unità.

Durante l’ultima settimana nella città delle acque si sono registrati ben 326 nuovi casi (+188)  positivi rispetto alla precedente quando i nuovi casi erano appena 138. In aumento, nel periodo che va dal 25 al 31 ottobre, anche i guariti: 42 rispetto alle 16 della settimana precedente (+42).

Non è dato sapere il numero invece dei cittadini in isolamento domiciliare. Il dato è scomparso dal bollettino del primo cittadino. Sono giorni infatti che compare la dicitura «in attesa dei dati».
Nel corso della settimana il Sindaco ha scritto al Premier Conte dicendo «No alle chiusure e alle mezze misure»e  chiedendo «più controllo sul territorio» invocando anche l’intervento dell’esercito. Anche il Governatore della Regione Campania e il direttore generale dell’ASL Napoli 3 Sud sono stati destinatari di una lettera della fascia tricolore stabiese nella quale si chiede uno screening dell’intera popolazione per «frenare l’aumento dei contagi».

 

Oltre ad un vertiginoso aumento dei casi di contagio si sono registrati anche problemi al Pronto Soccorso dell’ospedale San Leonardo che, pieno di pazienti Covid, si è visto costretto a limitare gli accessi. Si tratta di una conseguenza alla chiusura del Pronto Soccorso dell’ospedale di Torre del Greco e di Vico Equense. Disagi e disservizi simili si sono verificati anche in altri nosocomi della provincia di Napoli. Intanto sul territorio di competenza dell’ASL Napoli 3 Sud è sorto un altro ospedale dedicato ai pazienti Covid. Si tratta dell’ospedale di Nola che si va ad aggiungere ai presidi di Torre del Greco e Boscotrecase, già Covid Hospital nel corso della prima fase dell’emergenza. Anche nel comune ai piedi del Vesuvio tanti disagi per un focolaio all’interno dell’ospedale: più di 40 tra infermieri e medici risultati contagiati. (Emilio D’Averio)

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Dpcm, Conte insiste per un rientro a scuola il 14 dicembre

Avatar

Pubblicato

il

C’è una nuova data, anche se ancora ipotetica, per il ritorno sui banchi degli studenti. E’ quella del 14 dicembre e a farla è stato proprio il premier Giuseppe Conte durante la riunione dei capigruppo di maggioranza sul prossimo dpcm. Dieci giorni, per provare a restituire un po’ di normalità ai ragazzi, o almeno ad una parte di loro qualora il rientro non riguardasse tutti, e dar loro quello che il premier ha definito “un bel segnale”. Contrastanti, per ora, le reazioni dei partiti alla proposta, che dovrà comunque avere il via libera degli esperti del Comitato Tecnico Scientifico. Favorevole Italia Viva che chiede però trasporti adeguati, contrari gli altri schieramenti. Il dibattito in corso in questi giorni se far tornare i ragazzi nelle aule a dicembre o direttamente il 7 gennaio, dopo le vacanze di Natale, non si ferma. Non è un mistero che la ministra Azzolina voglia riportare in classe gli studenti, per quanto in modo graduale, nonostante la Commissione Ue sia dell’idea opposta e inviti addirittura ad allungare di una settimana le vacanze di fine anno. “Ci pensino bene e valutino con attenzione”, e’ l’invito al governo del presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli. “Capisco l’operazione simbolica – aggiunge – ma mi chiedo cosa possa accedere nei grandi centri dove i trasporti non sono pronti”. Ed è per questo che, probabilmente, si chiederà l’intervento delle Prefetture.

Continua a leggere

Trending