Seguici sui Social



Cronaca

Sos dal San Leonardo: “Mancano posti letto e ossigeno”

Pubblicato

il

San Leonardo


Ospedale San Leonardo ancora saturo l’allarme del primario del Pronto Soccorso

Castellammare di Stabia. “Manca ossigeno e posti letto. Abbiamo bisogno di tutto”. Torna a lanciare l’allarme il Primario del Pronto Soccorso dell’ospedale di Castellammare di Stabia nuovamente al collasso da ieri sera. Proprio nella serata di ieri diverse ambulanze in fila con pazienti da affidare alla struttura sanitaria in attesa per ore prima di entrare in pronto soccorso che ormai è diventato tutto dedicato al Coronavirus. Gli altri pazienti, invece, vengono trasferiti direttamente nella Rianimazione che svolge attualmente la funzione di pronto soccorso con percorso pulito. E’ servita una notte intera per sbarellare tutti i mezzi di soccorso in coda. E’ stato chiesto anche l’intervento di ambulanze private per aumentare i mezzi di supporto all’emergenza 118 con chiamate che continuano ad arrivare nella sala operativa. La situazione, che va avanti da giorni, è sempre la stessa. Si attende anche l’istallazione di una tensostruttura che faccia da supporto all’ormai pronto soccorso covid del San Leonardo.


Cronaca

Castellammare, sosta vietata: raffica di multe alle auto fuori al centro vaccinale di Moscarella

Pubblicato

il

Castellammare

Intervento della municipale che ha elevato diverse sanzioni per sosta vietata

Castellammare di Stabia. Alla lunga attesa per ricevere la dose di vaccino si è aggiunta anche una sanzione amministrativa per divieto di sosta. Nella giornata di oggi gli agenti della polizia municipale hanno elevato diversi verbali per sosta vietata lungo via Traversa Tavernola nei pressi dell’ingresso del centro vaccinale. I veicoli sanzionati apparterrebbero a cittadini in fila per ricevere la dose di vaccino antiCovid.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, boom di guariti in città. Resta alto l’indice del contagio

Un’attesa di oltre un’ora, le somministrazioni infatti sono state eseguite con notevole ritardo che ha generato una lunghissima fila di persone e riempito il parcheggio della scuola costringendo molti a parcheggiare in sosta vietata all’esterno della strutta. Non sono mancati anche oggi i disagi per la mancanza di dosi Pfizer destinate ai pazienti fragili. Nel corso della giornata le uniche dosi disponibili erano AstraZeneca e molti hanno preferito andare via ed essere riconvocati nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE:
Arrivate in Campania 149mila dosi Pfizer: bloccato l’invio del vaccino Johnson&Johnson

Continua a leggere