Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, boom di guariti nell’ultima settimana. In calo l’indice del contagio. IL PUNTO

Pubblicato

il



Il rapporto tamponi positivi a Castellammare passa dal 17,2% al 14,4%

Castellammare di Stabia. I dati del contagio continuano a sorridere alla città delle acque in zona rossa rafforzata da ormai tre settimane. Numeri in miglioramento nell’ultima settimana rispetto a quella precedente. Si passa da un rapporto tamponi/positivi, nel periodo compreso il 6 e 13 marzo, del 17,2% al 14,4% della settimana ormai conclusa.

I dati sono stati elaborati dai bollettini pubblicati dal Sindaco Gaetano Cimmino e si riferiscono al periodo compreso tra il 13 e 19 Marzo.

Nell’ultima settimana 2834 i tamponi processati, 111 in meno rispetto alla scorsa settimana. Da questi sono emersi 409 nuovi casi di contagio, 100 in meno rispetto al periodo precedente. Ma è boom di guariti: sono 392 negli ultimi giorni. Il giorno migliore è il 16 marzo in cui i guariti hanno superato i nuovi positivi. In calo anche il contagio tra gli under 18. I nuovi positivi in età compresa tra 1 e 18 anni sono 67 (-38) pressoché stabile il contagio tra gli over dove sono stati registrati 14 nuovi positivi tra gli over 80.

LEGGI ANCHE: Gragnano, tamponi gratis a cittadini con difficoltà economiche

Fermo a 73 il numero dei morti

E’ fermo a 73 il numero delle vittime di Covid a Castellammare di Stabia. Questo il numero ufficiale comunicato dalle autorità sanitarie ma non aggiornato, i morti purtroppo sono molti di più.

Ospedale sotto pressione

L’ospedale San Leonardo continua a vivere criticità. Nella serata di ieri le ambulanze in fila erano sette. Pazienti, provenienti non solo da Castellammare di Stabia ma anche dai comuni limitrofi, sono costretti ad attendere per ore, si parla anche di oltre dieci ore, in ambulanza prima di varcare le porte del pronto soccorso.

Stretta sui controlli

La polizia municipale, nel corso della settimana, ha chiuso quattro supermercati, tre negozi ed una pizzeria per violazione delle norme anticovid e dell’ordinanza del sindaco Gaetano Cimmino. Gli agenti della polizia locale, sezione commerciale agli ordini del comandante Vecchione e coordinati dal Tenente Palmieri hanno messo in piedi una vera e propria task force controllando diverse attività commerciali dal centro alla periferia della città. Controlli anche ai nuclei familiari in isolamento domiciliare. Sono oltre 70 e al momento del controllo sono risultati tutti a casa. Gli attuali positivi a Castellammare di Stabia sono quasi 2500 cittadini, oltre il 3,8% della popolazione residente in città. Emilio D’Averio


Cronaca

Castellammare, 14enne insulta i carabinieri: denunciato

Pubblicato

il

Controlli straordinari in città: 11 sanzioni e quattro denunce dei carabinieri

Castellammare di Stabia. Operazione di controllo straordinario dei carabinieri a Castellammare di Stabia nella giornata di ieri dove sono state sanzionate 11 persone per violazione delle norme anticovid, nello specifico il mancato utilizzo della mascherina, e quattro denunce. I militari della compagnia stabiese insieme a quelli del Reggimento Campania hanno controllato 103 persone e 35 veicoli. Denunciato per minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale un 14enne del rione Moscarella e già noto alle forze dell’ordine: ha minacciato e insultato i militari cercando di sottrarsi al controllo.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, dal Plinio Seniore una lettera a Draghi: «Riaprire significa vanificare tutti i nostri sacrifici»

Un incensurato di 19 anni, invece, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio. In Via Traversa don Bosco è stato trovato in possesso di una stecca di hashish e 461 euro in banconote di piccolo taglio, somma ritenuta provento illecito. E ancora, un 33enne del posto è stato denunciato perché durante un controllo ha fornito ai militari false generalità. Infine un 45enne di Pompei è stato sorpreso alla guida di una moto da corsa nonostante non avesse mai conseguito la patente. Non sono mancate le sanzioni alla normativa anti-contagio: 11 le persone multate perché senza dpi. La metà di queste non aveva alcun motivo valido per essere in strada.

Continua a leggere